Danze di gruppo, Scuola Rudolf von Laban
Danze di gruppo, Scuola Rudolf von Laban (Courtesy Fondazione Monte Verità, Fondo Harald Szeemann)

Monte Verità: Back to Nature

In mostra a Firenze fino al 10 aprile 2022

Seguire una dieta vegetariana, fare meditazione, vivere in sintonia con la natura e in modo eco-sostenibile: tutte queste pratiche sono oggi largamente diffuse, ma circa un secolo fa si trattava di scelte e stili di vita radicali, espressione di un pensiero utopico e anarchico. Casa per eccellenza di questo vivere controcorrente, in totale libertà e a stretto contatto con la natura, fu all’inizio del Novecento il Monte Verità, in quel di Ascona. A distanza di tanti anni, le sue vicende emanano un’eco più che mai affascinante e, per certi versi, profetica, tanto che negli ultimi tempi, gli approfondimenti e gli studi dedicati a questo “laboratorio di una tra le più radicali utopie artistiche e sociali dell’epoca” ‒ come l’ha definito l’architetto Mario Botta ‒ si susseguono. L’ultimo grande omaggio è la mostra in corso al Museo Novecento di Firenze: Monte Verità: Back to Nature, allestita fino al 10 aprile 2022.

Realizzata in collaborazione con la Fondazione Monte Verità, la mostra ripercorre la storia di questo luogo leggendario e magnetico, a partire dalle sue origini filosofiche fino allo sviluppo della sua architettura e della sua comunità, cui presero parte personalità di varia provenienza: dalla danzatrice Isadora Duncan all’anarchico Bakunin, dal coreografo ungherese Rudolf von Laban al dadaista Hugo Ball, dall’architetto del Bauhaus Walter Gropius agli artisti Hans Arp e Paul Klee, e ancora Hermann Hesse e Carl Gustav Jung.

Un’esposizione ricca e suggestiva composta da numerose immagini d’epoca, progetti, documenti,  filmati provenienti dagli Archivi RSI e abiti di scena, come quelli preziosissimi di Charlotte Bara, danzatrice gotico-egizia che nel Monte Verità, analogamente a molti altri artisti e intellettuali, trovò il suo rifugio di libertà e creatività.

 
Francesca Cogoni
Condividi

Correlati