gen 10

Vincenzo Vicari fotografo - Il Ticino che cambia

Dal 29 agosto, da martedì a domenica (10.00 - 18.00), Palazzo Reali a Lugano

Vedi mappa
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Mostra monografica aperta dal 29 agosto 2020 al 10 gennaio 2021

In concomitanza con un evento storico, importantissimo non solo per la Svizzera italiana ma per l'intera Europa, come l’apertura del nuovo tunnel ferroviario del Monte Ceneri, la Divisione Cultura della Città di Lugano propone una serie di iniziative dedicate al fotografo Vincenzo Vicari (1911-2007), occasione preziosa per tornare a interrogarsi sui cambiamenti che hanno interessato il territorio e l’identità del Cantone Ticino nel corso del Novecento.

Conservato presso l’Archivio storico della Città, il fondo fotografico di Vicari è infatti, con i suoi 300'000 scatti, il più adatto al racconto dei decenni cruciali che vanno dagli anni Trenta ai primi anni Ottanta. Dalla cronaca alla pubblicità, dal reportage alla moda, dallo sport allo spettacolo, dall’arte alle attività produttive, dall’urbanizzazione alla ruralità, dalle foto aeree ai primi film di famiglia: sono questi gli aspetti umani e sociali che saranno raccontati in un viaggio unico, che la Città di Lugano ha voluto proporre grazie alla collaborazione di partner e sponsor d’eccezione.

Si parte con la mostra monografica al Palazzo Reali a cura di Damiano Robbiani, nella quale sarà presenta anche un contributo delle Teche RSI.

Tra le varie iniziative anche uno speciale sito internet dedicato al progetto (www.vincenzovicari.ch) permetterà di accedere a un archivio digitale di oltre 2’000 scatti geolocalizzati con la possibilità di acquistare le immagini ad alta definizione. Infine dalla piattaforma partecipativa lanostraStoria.ch sarà possibile accedere a una selezione di filmati che Vicari ha girato lungo tutto il corso della sua attività professionale, dagli anni Trenta agli Ottanta. 

Un ciclo di serate a tema permetterà poi di approfondire alcuni aspetti della produzione di Vicari – dalla trasformazione edilizia al mondo del lavoro alla cronaca sportiva – e di rimando dell’evoluzione del territorio ticinese nel corso del Novecento.

Serata inaugurale del progetto

Lugano, Palazzo dei congressi, 28 agosto alle 18.30

Presentazione pubblica del progetto della Divisione Cultura della Città di Lugano Vincenzo Vicari fotografo. Il Ticino che cambia con proiezione del documentario di Romano Venziani Vincenzo Vicari. Il fotografo e la sua città (1995) e di due brevi filmati di Vicari sul Corteo della Vendemmia del 1943 e sulla ferrovia Lugano-Cadro-Dino e l’ultimo tram sul lungolago. Interverranno Roberto Badaracco, municipale, capo Dicastero cultura, sport ed eventi di Lugano, Matteo Terzaghi, Edizioni Casagrande, il regista Romano Venziani e Damiano Robbiani, curatore del progetto. Modera la serata il direttore della Divisione Cultura di Lugano Luigi Maria Di Corato. Da sabato 29 agosto sarà possibile visitare la mostra principale al MASI, Palazzo Reali a Lugano.