Il denaro è come l'acqua: scivola tra le dita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo aver vinto più di 160 milioni di franchi alla lotteria, Loïc, la cui reputazione di perdente è ben nota, porta tutta la sua famiglia a Ginevra e si propone, con l'aiuto di Jean-Hubert, un consulente finanziario bisognoso di riconoscimento, di conquistare Montrex, la prestigiosa ditta di orologi che ha licenziato suo padre dopo anni di leale servizio.

Condividi