Seguici con
L'arco della vita

Maxim Beitan

L'arco della vita

Il Conservatorio della Svizzera italiana si fregia del titolo di scuola universitaria sotto il cappello Supsi ormai da alcuni anni.
Oltre ad avvicinare alla musica i giovani ticinesi grazie alla scuola di musica e ai corsi pre-professionali, è frequentato da 230 giovani musicisti che provengono da oltre 40 paesi diversi e che si preparano per una carriera da orchestrali o da solisti e anche il corpo docenti vanta personalità che sono allo stesso tempo artisti ai vertici del panorama concertistico internazionale.
Una sorta di Babele in cui risuona come unica lingua comune la musica e in cui Cult tv è entrata per incontrare uno dei suoi talenti più promettenti: il violoncellista lettone Maxim Beitan, tra i cinque finalisti del Gran Prix Credit Suisse per giovani solisti 2013.

Le storie di Storie: Jullay Mara Lay