Caffè, il nuovo oro nero
giovedì 25/03/21 22:25

Caffè, il nuovo oro nero

LA1, giovedì 25 marzo 2021

Documentario di Lise Thomas-Richard

Cosa sarebbe la vita senza un buon caffè? Appena svegli, al bar, in ufficio tra colleghi, dopo un pasto conviviale a casa o al ristorante... Un piacere quotidiano, addirittura quasi un rito che si officia ovunque nel mondo, ma soprattutto in Italia, paese unanimemente riconosciuto come patria del buon caffè. Dopo l'acqua, il caffè è la bevanda più consumata al mondo: che sia proposto in capsule, cialde, chicchi o macinato o che lo si faccia a casa con la moka, la melitta, la macchinetta del caffè o al bar con la mitica Cimbali. Un business miliardario che trae le sue origini in Etiopia, considerata la culla del caffè. Qui è dove, stando alla leggenda, è stato scoperto casualmente mille anni fa. L'Etiopia figura tra i principali paesi produttori, nonostante la concorrenza di giganti come l'India o l'America Latina, Brasile in primis. Ma come smarcarsi in questo contesto? Il segreto risiede nella qualità delle piante di caffè delle piccole coltivazioni artigianali. Non per nulla, il caffè etiope figura tra i più pregiati e i più ricercati dai nuovi estimatori dell'oro nero, torrefattori, commercianti e clienti. Tutti, senza distinzione, alla ricerca di miscele particolari che soddisfino anche il più difficile dei palati. Da prodotto smerciato essenzialmente dalle catene di grande distribuzione, il caffè vive la sua stagione d'oro, scoperto da un mercato di nicchia alla ricerca dell'eccellenza e dell'esclusività. Non per nulla, caffetterie, botteghe del caffè, caffè o bar che dir si voglia hanno ovunque il vento in poppa. Soprattutto in Francia, paese dove, stando all'inchiesta di Lise Thomas-Richard, è in atto una guerra senza esclusione di colpi per accaparrarsi un mercato in piena espansione.  E proprio nell'Esagono, il mercato del caffè di alta gamma ha subito un incremento del 15%.

Seguici con
Altre puntate