giovedì 29/04/21 22:25

Dimenticati dalla storia

LA1, giovedì 29 aprile 2021

I morti senza nome della guerra civile spagnola

Documentraio di Jacquie Chavance e Xavier Villetard

Quando, nel 1975, Francisco Franco muore, viene sepolto nel mausoleo della Valle de los Caídos. Concepito come un prolungamento di sé, questa opera architettonica, epopea del cattolicesimo nazionalista, riunisce tutte le stigmate del franchismo. È anche la più grande fossa comune del paese. Vi sono sepolti più di 30.000 morti, perlopiù appartenenti ai combattenti del fronte franchista. Un terzo però sono repubblicani. Questa condivisione in morte doveva simbolizzare il grande progetto di riconciliazione nazionale destinato a spegnere il fuoco della guerra civile. Quando il governo vota il trasferimento del dittatore in un mausoleo più modesto, esplode la polemica e i due fronti tornano a opporsi. Nell'attuale contesto politico del paese infatti, l'esumazione di Franco, se è un gesto forte, non risolve però tutti i problemi. Coloro che chiedono di recuperare i corpi dei propri genitori o nonni sepolti nella cripta della basilica da settant'anni e coloro che pretendono che vengano riesumate le molte fosse comuni sparse in tutto il paese, faticano a farsi ascoltare. Restituendo la parola ai molti dimenticati dalla transizione democratica, questo film racconta una Spagna che non smette di pagare per un passato ingombrante che si è voluto estromettere dalla storia. Una vicenda, quella spagnola, che permette una riflessione sui flussi e riflussi della storia, di come questa evolva differentemente in epoche diverse e coinvolga destini in maniera diseguale, tra estromissioni e dimenticanze, silenzio e oblio.

Seguici con
Altre puntate