giovedì 02/01/20 22:30

Charlie Chaplin

LA 1, giovedì 2 gennaio, 22:30

Perseguitato dall’FBI

Documentario di Patrick Cabouat

Chi avrebbe potuto immaginare che Charlie Chaplin potesse essere accusato di attività anti-americane e considerato un pericoloso sovversivo comunista al servizio di Mosca e per questo essere perseguitato per 30 anni da J. Edgar Hoover, il grande capo dell'FBI? È quanto emerge dal dossier di duemila pagine recentemente desecretato dai servizi segreti americani. Durante la caccia alle streghe anticomunista negli anni del maccartismo, attorno alla metà del 20mo secolo, l'FBI prese di mira soprattutto Hollywood, dove lavoravano molti artisti europei costretti ad emigrare negli Stati Uniti dopo l'avvento del nazismo. Tra questi, appunto, anche il famoso attore e regista britannico Charlie Chaplin, al quale fu cancellato il visto di rientro quando lasciò gli USA per un soggiorno in Europa nel 1952. Quella che è considerata la più grande democrazia al mondo ha tollerato a capo dell'FBI, per oltre 50 anni, un uomo come Hoover, apertamente contrario alle persone di colore, agli omosessuali, agli ebrei e alle donne, nemico accanito di tutti coloro che considerava i nemici della "sua" America. Ancora molti anni dopo che Chaplin si era stabilito in Svizzera, Hoover continuò a tenere il suo nome nel Security Index, ossia nell'elenco di coloro che bisognava arrestare in caso di emergenza nazionale. L'analisi dei documenti da parte degli storici ha permesso di ricostruire tutta questa incredibile e inquietante storia.

Ogni giovedì in prima serata: Falò

Seguici con
Altre puntate