giovedì 30/07/20 23:10

Il processo a Ratko Mladic

LA 1, giovedì 30 luglio 2020

Documentario di Henry Singer e Robert Miller

Il 22 novembre 2017 il generale serbo-bosniaco Ratko Mladic, catturato l’11 maggio 2011, viene condannato all’ergastolo per genocidio e crimini contro l’umanità. Si conclude così non solo il processo a una delle figure più spietate dell’intera guerra nella ex-Jugoslavia, ma l’intera attività del Tribunale appositamente istituito nel 1993 presso Corte Internazionale dell’Aja. Il documentario ricostruisce le diverse fasi di questo processo internazionale – uno dei più importanti dopo Norimberga – permettendoci di guardare dietro le quinte, dalla parte dell’accusa come della difesa di Mladic, e di osservare da vicino un conflitto, purtroppo presto dimenticato, che fu il più sanguinoso nell’Europa del secondo Novecento. Un conflitto che, come ci mostra il documentario, affonda le sue radici nell’ultimo conflitto mondiale e prima ancora, nella caduta dell’impero austroungarico. Il processo a Ratko Mladic ci racconta dunque l’atto finale della guerra in Bosnia con l’efferata operazione di “pulizia etnica” – un esempio su tutti è l’uccisione di 7000 uomini e ragazzi musulmani nella sola Srebrenica nel 1995 – e le deportazioni di donne e bambini, ma racconta anche l’identificazione dei cadaveri e la sepoltura dei morti: una storia epica di giustizia e responsabilità, la storia di un paese che cerca di sfuggire al suo passato sanguinoso.

Storie: Caronavirus

Seguici con
Altre puntate