(©iStock)

Asteroidi, il nuovo Eldorado spaziale?

Lo sfruttamento minerario dagli asteroidi sta per diventare una realtà?

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo schermo tattile dello smartphone o del tablet che state tenendo in mano o avete in tasca è un piccolo grande gioiello della tecnologia moderna, non c'è dubbio, ma ha un non trascurabile difetto: la sua fabbricazione richiede, tra l'altro, materie prime molto particolari, i cosiddetti "metalli rari" - che, come dice il nome, sul nostro pianeta non abbondano.

Certo, giacimenti di questi metalli ce ne sarebbero qui e là anche in Europa, ma il loro sfruttamento è altamente inquinante, e perciò lasciamo che a estrarli siano i paesi in via di sviluppo, disposti a sobbarcarsi catastrofi ecologiche pur di far cassa. Ora però pare che ci sia una soluzione, per quanto un po' temeraria: andare a prendere questi "metalli rari" dove rari non sono - cioè nello spazio. Negli asteroidi disseminati tra Marte e Giove, per essere più precisi. Insomma: non proprio dietro l'angolo.

Fantascienza? Sembra di no, perché c'è chi sta già lavorando seriamente su questa ipotesi, e lo sfruttamento minerario degli asteroidi potrebbe diventare (prima o poi) una realtà, come racconta l'odierna puntata del giardino di Albert. Se poi si tratti davvero di un'idea saggia è ancora tutto da stabilire, e anche tra gli addetti ai lavori non mancano gli scettici e i fautori di tutt'altro approccio...