Il potere delle carezze

Il potere delle carezze

LA 1, domenica 10 ottobre, ore 18:05 - disponibile fino al 10 novembre 2021

Fino agli anni ’50 il contatto fisico con i neonati era considerato vizioso e inutile, se non dannoso. Ma diversi studi dimostrano come le carezze siano vitali. Esperimenti condotti sulle scimmie hanno visto i cuccioli privati della vicinanza e del contatto fisico a rischio di sopravvivenza: i piccoli che ce la facevano, crescevano con danni mentali e fisici irreparabili.

Il contatto fisico è necessario allo sviluppo ottimale di diversi aspetti cognitivi, come la memoria e la coscienza di sé. Ad ogni età, lo stimolo tattile segnala la vicinanza di qualcuno o qualcosa, inducendo il cervello a valutare immediatamente la pericolosità di questo contatto, o la sua gradevolezza.

Verso la fine degli anni 2000, è stata scoperta una fibra nervosa specializzata nel tocco delicato e piacevole. Francis McGlone, studioso delle “fibre afferenti C tattili”, ritiene che questo sistema sensoriale di recente scoperta, sia alla base del nostro comportamento sociale. Restare uniti in una comunità, per gli esseri umani è stato fin dagli esordi un aiuto necessario alla sopravvivenza.

Nella nuova puntata de Il Giardino di Albert, vi invitiamo a conoscere le strette relazioni tra ossitocina e carezze.

Seguici con