La conquista dei Poli

La conquista dei Poli

LA 1, domenica 24 maggio, ore 18:05 - disponibile fino al 30.04.2024

Un viaggio verso le terre di ghiaccio all’estremità del pianeta, attraverso il diario di Sophie Berger, glaciologa esperta di Antartide. Con uno sguardo rivolto al passato, ai primi esploratori che hanno osato spingersi verso questi gelidi luoghi, sfidando gli ambienti più inospitali della Terra. Curiosi, avventurieri, scienziati: Fridtjof Nansen attraversò la Groenlandia sugli sci nel 1888. Poi si lasciò andare alla deriva sulla “Fram”, nave costruita per resistere alla morsa dei ghiacci, per tentare di raggiungere il Polo Nord trasportato dalle correnti. Roald Amundsen nel 1911 si spinse nella direzione opposta, raggiungendo per primo il Polo Sud il 14 dicembre.  

Il viaggio di Sophie Berger si spinge anche verso il futuro. Entrambi i Poli soffrono del fenomeno detto ”amplificazione polare”: i cambiamenti climatici in corso nel globo sono più accentuati ai limiti estremi del pianeta, in particolare nell’Artico. Jérôme Chapellaz, direttore dell’Istituto polare francese Paul-Emile Victor, ha constatato un aumento di 3° Celsius per decennio nel villaggio scientifico di Ny-Alesund, nel cuore delle Svalbard: “È una situazione senza precedenti: se prima l'Oceano davanti al villaggio scientifico era completamente ghiacciato, oggi è libero dal gelo tutto l'anno, perfino in inverno”.

Il ghiaccio del Polo Sud conserva il clima di 800'000 anni fa. Riusciranno gli scienziati del progetto “Beyond Epica Oldest Ice” ad estrarlo e sfogliare così il diario di un lontano passato? Benvenuti in un gelido Giardino di Albert.

Storie: Caronavirus

Seguici con