archeologia ticinese

Archeologia ticinese

di Davide Conconi e Simon Brazzola

La legge sulla protezione dei beni culturali indica che lo Stato è proprietario di tutti gli oggetti archeologici mobili rinvenuti nel sottosuolo. La stessa normativa impone al Servizio Archeologia dell’Ufficio dei beni culturali del Canton Ticino l'allestimento delle “Zone di interesse archeologico”.

Inevitabile, dunque, che di questi tempi ai collaboratori del Servizio cantonale di archeologia il lavoro non manchi. Infatti, la fervente attività edilizia che, oramai da anni, sta rivoluzionando il paesaggio del Canton Ticino, indirettamente, fornisce le opportunità  allo stesso Servizio di monitorare ampie superfici di territorio, interessanti per la possibilità che sottoterra vi si celino reperti archeologici.

Fra i compiti del Servizio cantonale d’archeologia vi è anche quello di sorvegliare tutti gli scavi nelle zone sensibili, dove i ricercatori registrano qualsiasi traccia di insediamento antico. A volte la pazienza viene ricompensata da ritrovamenti straordinari. Il lavoro di archeologhe e archeologi però non finisce con il ritrovamento di una testimonianza del passato. Anzi, dal momento che il reperto archeologico è riportato in superficie, i compiti, si assommano, spesso, sembra paradossale, in una corsa contro il tempo. L’oggetto deve essere ripulito, restaurato, il suo inesorabile degrado arrestato e, infine, catalogato e messo a disposizione di studiosi e, eventualmente, dell’ammirazione del pubblico. Un percorso molto difficile e impegnativo dove, per oggetti particolari, intervengono anche le competenze e gli esperti del Centro collezioni del Museo nazionale svizzero, situato ad Affoltern bei Albis.

È doveroso ricordare, infine, che chiunque scopra un oggetto archeologico, anche in un terreno non incluso in una zona d'interesse archeologico, ha l'obbligo di informare immediatamente il Municipio o il Consiglio di Stato tramite l'Ufficio dei beni culturali.

 

Link:

Il sito del Servizio Archeologia del Cantone Ticino

www.ti.ch/archeologia

Il Centro delle collezioni del Museo nazionale svizzero

www.nationalmuseum.ch/i/affoltern/

 

Un'estate con la RSI

Seguici con