La sorveglianza comportamentale

La sorveglianza comportamentale

di Stefan Venator

Privacy? Qualcuno ha detto “privacy”? Ma quando mai … Attraversi la strada e all’angolo una telecamera del traffico ti filma. Ti fermi al bancomat a prelevare e la microcamera ti filma. Entri in un negozio e la telecamera ti sorveglia, suoni al citofono del dentista, paghi alla cassa della stazione di servizio, fai un giro allo zoo … ognuno di noi è, suo malgrado, sotto l’occhio di un obiettivo più frequentemente di un presentatore televisivo. Certo, a molti la cosa può risultare molto antipatica, ma se proprio una camera di videosorveglianza potesse salvarvi la vita? Se potesse anticipare un’azione criminale? È quanto accade a Mannheim, in Germania, dove la polizia locale, in collaborazione con l’Istituto Fraunhofer, sta testando dei particolari algoritmi, per fare in modo che le telecamere cittadine possano distinguere una normale azione da un’azione potenzialmente illecita.

Seguici con