MOLECOLE CONTRO LA PUZZA

Molecole contro la puzza

di François Loriol

Indolo, p-cresolo, acido butirrico e trisolfuro dimetile. Questi termini vi sono alieni? I termini forse sì, ma non il loro effetto sul nostro naso. La reazione? Che puzza! Eh sì, si tratta delle molecole “universali” della … cacca! O meglio: il bouquet micidiale prodotto da feci e urina nei bagni pubblici, dove non esistono igiene e pulizia. Problema anodino? Mica tanto, se consideriamo che nelle zone povere del Pianeta, centinaia di milioni di persone sono costrette a fare i propri bisogni all’aperto, poiché i miasmi delle toilettes non permettono il loro uso. Con tutte le immaginabili conseguenze sulla salute pubblica. A Ginevra, l’azienda Firmenich, che opera a livello mondiale nel settore fragranze e aromi, ha studiato e riprodotto in laboratorio il fetente bouquet, in relazione al Malodor Control Project, incentrato sulla ricerca per abbattere i cattivi odori, un progetto che ha coinvolto addirittura Bill Gates con la sua Fondazione! La ricerca della società ginevrina ha portato a realizzare innovative sostanze “anti-odore” capaci di neutralizzare il fetore tipico delle latrine sporche. L’innovazione sta nel come queste sostanze agiscono: esse bloccano la percezione di odori sgradevoli, inibendo l’attivazione dei recettori olfattivi coinvolti nel captare le specifiche molecole odorose, che così vengono ignorate dal naso e quindi dal cervello. In poche parole: la puzza non esiste!

Mario

Seguici con