Paganini
domenica 24/05/20 10:35

Buon compleanno Ludwig!!!

LA 1, domenica 24 maggio, ore 10:30

Cos’hanno in comune le candele d’accensione Bosch, gli hamburger di McDonald’s e i portatili cinesi Lenovo? Ludwig van Beethoven, ovviamente! O meglio: il bisogno di utilizzare la musica di Beethoven per rendere più forti, suadenti ed efficaci le proprie campagne promozionali.

E questo è solo uno dei sintomi che rendono Beethoven ancora centrale – a 250 anni dalla nascita! – nella cultura e nella società contemporanee. Altri sintomi di questa straordinaria longevità sono quelli più tradizionalmente culturali – dai programmi delle stagioni concertistiche alle pubblicazioni discografiche, dalla produzione saggistica a quella cinematografica – e tutti insieme concorrono a confermare l’impressione originaria: Ludwig van Beethoven continua a essere uno di noi!

Consapevole di questa universale attualità dell’opera del genio di Bonn – e approfittando dell’anno giubilare 2020 – la trasmissione Paganini (in onda su RSI LA1 alle 10.30 della domenica mattina) ha scelto di dedicare una puntata al mese proprio a Beethoven, misurandone la portata su scala regionale. Buon compleanno Ludwig!!! è il titolo della serie di trasmissioni che da inizio anno sta cercando di cogliere il modo in cui varie personalità musicali della Svizzera italiana si sono rapportate – e sempre si rapportano – con lui.

È stato davvero un genio? Qual è la sua opera migliore, quale invece la peggiore? In che modo ha influenzato i nostri percorsi di musica e di vita? Queste sono alcune delle domande cui man mano gli ospiti risponderanno, affiancando una precisa selezione di opere beethoveniane.

Quinto invitato – nella trasmissione di domenica 24 maggio – è Davide Fersini, baritono attivo nei principali contesti operistici internazionali ma anche voce di Rete Due. Per l’occasione ha preparato una selezione musicale che comprende tre capisaldi del Beethoven sinfonico (l’Ouverture Fidelio, con Luca Pfaff e l’Orchestra della Svizzera italiana; la Sinfonia n. 3 Eroica con Roderick Brydon alla testa dell’OSI; il Concerto per pianoforte n. 1 con Christian Zacharias e l’Orchestre de Chambre de Lausanne) ma anche una pagina vocale di non rara esecuzione: l’Elegischer gesang op. 118 (nell’esecuzione del New York Art Vocal Ensemble accanto all’Orchestre de la Suisse romande diretta da Jost Meier).

Storie: Caronavirus

Seguici con
Altre puntate