Paganini
domenica 12/12/21 10:30

Paganini

LA 1, domenica 12 dicembre, ore 10:30

«Richard Strauss è l'incarnazione del cattivo gusto tedesco; il Primo concerto di Brahms è una noia profonda».

«E i suoi grandi amori?»

«Mozart, Beethoven, Schumann... su tutti, stimo Liszt».

«Era presente alla prima del Sacre di Stravinskij, vero?»

«Ero sbalordito, anche indignato: ma non ho lasciato la sala, perbacco!... Rilegga le recensioni dell'epoca: vedrà che non fu uno scandalo così tremendo come lo dipingete voi».

Solo alcuni passaggi, un breve stralcio, dell’inedito e unico omaggio che Paganini ha voluto rendere a Camille Saint-Saëns: un’intervista impossibile con lui stesso, a cent’anni dalla sua morte.

Ecco il piatto forte della puntata che – la prossima domenica 12 dicembre, dalle 10.30 su RSI LA1 – celebrerà la ricorrenza relativa al grande compositore e intellettuale francese, con un programma musicale monografico che comprenderà il celebre Carnevale degli animali (con l’ensemble capitanato da Martha Argerich, dal suo Progetto 2002), il Concerto per violino e orchestra n. 3 (con Silvia Marcovici e l’Orchestra della Svizzera italiana diretta da Piero Bellugi), il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 (solista Jean-Philippe Collard, con l’OSI diretta da Alain Lombard) e infine una delle primissime colonne sonore mai scritte (per L'assassinat du Duc De Guise di André Calmettes, nel 1907).

La costruzione di un’“intervista impossibile” a Camille Saint-Saëns è stata possibile grazie al fatto che Giuseppe Clericetti – abituale presentatore di Paganini, nonché voce di Rete Due – è anche uno dei maggiori esperti del compositore, di cui per l’occasione ha ricostruito parole e pensieri affidati all’attore Igor Horvat e alla regia di Fabio De Luca.

Seguici con
Altre puntate