Siamo la Svizzera

LA 1, da domenica 19 agosto per 4 domeniche, 20:40

Una serie di quattro documentari sulla vita dei cittadini e di interviste a personalità elvetiche  

La Svizzera è un Paese in cui si vive volentieri. Un Paese in cui (quasi) tutto funziona. Ciò è possibile grazie al contributo di moltissime persone che ogni giorno lavorano dietro le quinte e sono parte dell’identità nazionale, anche se spesso non fanno notizia.
Ma chi sono questi cittadini? Cosa fanno? Come vivono? Cosa desiderano?
In ogni puntata ne incontreremo quattro nei loro impegni quotidiani.

Per esempio incontreremo le cameriere d’albergo che tengono puliti i nostri hôtel, i capitreno delle FFS che accolgono i passeggeri, le venditrici che ci servono nei negozi, gli spazzacamini che ci puliscono le canne fumarie, le maestre d’asilo che si occupano dei nostri bambini, i politici che si mettono a disposizione della comunità, le viticoltrici che coltivano i vigneti in Vallese, i gruisti che costruiscono le nostre case, le infermiere che assistono i genitori con figli malati a casa, gli operai che provvedono alla sicurezza sulle nostre strade, le veterinarie che si occupano del benessere degli animali nei nostri zoo, gli autisti dei postali che ci portano nelle valli più discoste del Ticino, i forestali che curano i nostri boschi, e molti altri cittadini.

Sono donne e uomini, svizzeri e stranieri, giovani e meno giovani che vivono nelle campagne, nelle montagne e nelle città delle diverse regioni della Svizzera. Tutte queste persone, insieme e individualmente, partecipano al buon funzionamento della nostra vita pubblica e sociale. Ognuno ha il suo lavoro quotidiano e la sua vita privata, ha amici, preoccupazioni, desideri, obiettivi, per sé e per le persone vicine, ma anche per il nostro Paese.

La Televisione svizzera ha così filmato sedici persone delle varie regioni linguistiche per un’intera giornata: dal mattino fino al momento di andare a dormire. Ognuno è stato seguito nelle sue attività durante un unico giorno nella primavera del 2018. I diversi episodi sono strutturati nello stesso modo. In ognuno di essi le vite e le vicende dei protagonisti si intrecciano lungo lo svolgersi della giornata.

La varietà di queste persone e delle loro vite, offre uno sguardo sorprendente sulla Svizzera di oggi, proponendo allo stesso tempo un ritratto della nostra società, il cui fascino, la cui forza e la cui identità risiedono proprio in tale complessità e diversità.
Da questi documentari con protagonisti anonimi cittadini e professionisti delle differenti regioni, ad incontri con illustri personalità elvetiche distintesi nel mondo della politica, della cultura e della scienza. Sono infatti le interviste di Romaine Jean per la trasmissione RTS “Toute une vie”, a formare il secondo tassello del programma RSI “Siamo la Svizzera – Uniti nella diversità” che verrà presentato e introdotto da diverse località della Svizzera italiana. Un programma che ci accompagnerà per quattro domeniche alle 20.40 su RSI LA1 offrendoci la possibilità di uno sguardo inedito e curioso sul nostro Paese e la sua popolazione.

Presenta: Francesca Mandelli
Regia: Alessandro Maccagni
Produzione: Valerio Selle

Seguici con