Sottosopra 3.2

Sottosopra 3.2

LA 1, domenica 29 giugno, ore 20:40

Canyoning in Val Pontirone
di M. Casella e F. Mariani

L' acqua aprirà con un breve antipasto la puntata di questa settimana: una visita delle gole e delle cascate della Val Pontirone in compagnia di Anna e Luca Nizzola, i due ticinesi pionieri del torrentismo nella Svizzera italiana.



Medici nell'aria sottile
di M. Casella e F. Mariani

Il più grande laboratorio di ricerca mai realizzato in alta quota. Lo scorso anno il medico ticinese Reto Pezzoli, grande appassionato di montagna, ha preso parte alla spedizione svizzera allo Himlung Himal (7126 m): una cima situata tra l'Everest e l'Annapurna. Scopo della spedizione: la raccolta di informazioni sulla reazione del corpo umano all'alta quota sfruttando la disponibilità di una quarantina di alpinisti-cavia che si sono sottoposti a intensi esami medici fino a 7000 metri di altezza. Una trentina tra medici e ricercatori hanno seguito la salita dei partecipanti riportando a casa una moltitudine di dati che permetteranno di approfondire le conoscenze scientifiche in questo campo. Le immagini della spedizione e il racconto di uno dei medici coinvolti.
Visita il sito ufficiale della spedizione.



Patabang
di Andrea Frigerio

Patabang e' una via d'arrampicata, una valle , uno stile di vita. Patabang e' la storia di un gruppo di giovani che alla fine degli anni '70 ha cambiato le regole del gioco e iniziato un nuovo modo di fare alpinismo. Dalla voce di Jacopo Merizzi e Paolo Masa, la storia dell'avventurosa scoperta della mitica Val di Mello, un gioiello naturalistico incastrato tra la Valtellina e la Valle Bregaglia.



Pur forever
di Susanna Fanzun

Carl Jenal è il più anziano contadino svizzero ancora in attività. Quest'anno ha compiuto 100 anni! La sua è stata una vita intera trascorsa con i suoi animali e con il lavoro nei campi. Non potrebbe immaginare una vita diversa da questa e ancora oggi lavora senza pensare al riposo e alla pensione. Lungo le stagioni, sulle montagne svizzere, Carl Jenal, conosce e vive secondo i ritmi della natura e degli animali. Nelle sue parole c'è l'arguzia e la saggezza del mondo contadino, nei suoi gesti la calma e la pazienza di un lavoro a contatto con la terra, nei suoi occhi la soddisfazione per una vita spesa bene.


 

Seguici con