quarta puntata
domenica 05/07/20 20:40

Sottosopra Replay - 4a puntata

a cura di Mario Casella e Fulvio Mariani

Per visionare i singoli servizi di ogni puntata siete invitati a utilizzare il PLAY RSI

Un tuffo da record (di Silvio Assaiante)
L'estate scorsa l'amante degli sport estremi Lazaro Schaller ha stabilito in Valle Maggia il nuovo primato mondiale di tuffi da grandi altezze. Un pauroso balzo di 60 metri dalla cascata denominata "Salto". La preparazione atletica, tecnica e logistica di un record da vertigine.

La traversata delle Alpi (di Mario Casella e Fulvio Mariani)
Continua la serie di brevi aneddoti raccontati nei suoi diari manoscritti dall'alpinista britannico Douglas Freshfield, protagonista della prima traversata a piedi delle Alpi a metà Ottocento. In Ticino scalò tra le altre cime anche il Campo Tencia. Freshfield fu deriso dai suoi detrattori perché scalava solo "montagne di seconda classe".

I 3900 delle Alpi (di Mario Casella e Fulvio Mariani)
Alberto Paleari, guida alpina e scrittore, è un altro amante delle cime "strane". Tra queste anche quelle cui mancano pochi metri per toccare la quota magica di 4000 metri. Su queste cime, con la collaborazione di Marco Volken e Erminio Ferrari, ha pubblicato un nuovo libro. Un libro controcorrente.

Hombi - La testa nelle nuvole (di Benoît Aymon)
Il settantacinquenne Ruedi Homberger di Arosa ha alle spalle una vita avventurosa. Ha frequentato le montagne del mondo intero girando film pionieristici e con alcuni protagonisti della storia dell'alpinismo. Da pensionato ha scoperto una nuova passione e un nuovo modo per frequentare le montagne: l'aereo. Homberger ha perso la vita alla fine del 2019 in un incidente mentre era in volo sopra le montagne che circondano Arosa.

A line across the sky - parte II (di Peter Mortimer e Josh Lowell)
A lungo considerata impossibile la traversata di tutte le creste maggiori del gruppo del Fitz Roy ha alimentato per decenni le fantasie più audaci degli scalatori diretti in Patagonia. Lo strabiliante profilo del Cerro Fitz Roy e delle sei cime che lo affiancano si sviluppa per una lunghezza di oltre sei chilometri con un dislivello di quasi quattromila metri, attraverso pareti ricoperte di ghiaccio e neve. Tommy Caldwell e Alex Honnold sono riusciti a compiere quest'impresa in un unico tentativo durato cinque giorni nel febbraio del 2014. La seconda parte di questo pluripremiato documentario.

Sere d'Estate

Seguici con
Altre puntate