La vita in una settimana

18 - 25 GIUGNO

Dal 18 al 25 giugno 2017 prendete una videocamera o un telefonino e filmate quello che vi succede e quello che vi succede attorno. Filmate una parte importante della vostra realtà quotidiana, insomma filmate quello che vi sta a cuore.
La vita in una settimana grazie a tutti voi racconterà una settimana del nostro paese, una settimana dei cittadini della Svizzera italiana.

Prima di partecipare, leggi il regolamento del progetto  

Prima di girare stampa le liberatorie, falle firmare e conservale  

DI COSA SI TRATTA

Agli utenti viene chiesto di realizzare dei filmati, con le loro telecamere, i telefonini di una certa qualità, nel corso di una specifica settimana (dal 18.06 al 25.06). Questi filmati dovranno essere inviati nella loro forma integrale alla redazione di Storie, unicamente a partire dalle ore 00:00 del 18 giugno e sino alle 24:00 del 17 luglio 2017, con il caricamento online tramite il formulario che trovate in fondo a questa pagina, oppure caricandoli su una chiavetta USB, oppure su Hard Disk, oppure caricati su una chiavetta USB, oppure su un Hard Disk, oppure sulla scheda originale sulla quale sono stati impressi. Tutti i supporti (chiavette, hard disk, schede) potranno essere inviati direttamente a RSI – Radiotelevisione Svizzera, Programma Storie, casella postale, 6903 Lugano e verranno in seguito restituiti.

I filmati verranno presi in visione da un regista e un montatore professionista e utilizzati per realizzare il “racconto” di una settimana nella vita dei partecipanti, in base al girato integrale che i partecipanti avranno inviato. Non vi è assoluta certezza che tutti i filmati verranno utilizzati, verranno scelti quelli che più si adatteranno a raccontare uno spaccato di vita che andrà ad aggiungersi ad altrettanti spaccati di vita. Per eventualmente rendersi conto di esempi analoghi già realizzati in Italia e nel mondo, facciamo riferimento a “La vita in un giorno” di Gabriele Salvatores e “The life in a day” prodotto da Ridley Scott.

Tutto darà luce a uno o più documentari che saranno diffusi nel programma Storie.

Importante: ogni utente e partecipante a questa iniziativa dovrà firmare una liberatoria per l’autorizzazione a diffondere le proprie immagini di cui cederà i diritti a RSI.

I tre migliori contributi filmati che saranno inviati alla redazione di Storie riceveranno dei premi sotto forma di buoni acquisto, chf 3000 al primo classificato; chf 2000 al secondo; chf 1000 al terzo. Un’apposita giuria composta da membri della redazione di Storie valuterà questa classifica in base a una prima scelta fatta dal regista/produttore del programma.

 

QUANDO FILMARE

Dalla mezzanotte del 18 di giugno sino alla mezzanotte del 25 giugno.

 

CHI PUÒ PARTECIPARE

Tutti possono partecipare a “La vita in una settimana”. Non dovete essere dei professionisti, dovete solo accendere la telecamera e il vostro cuore. Se hai meno di 18 anni, i tuoi genitori dovranno autorizzare l’eventuale diffusione del video per te.

 

COSA FILMARE

Avete presente i diari? Qui potete raccontare qualcosa di importante direttamente alla telecamera. Come fosse un video diario. Oppure filmare le persone che vi stanno attorno, le persone della vostra vita, sempre con il loro permesso. La tua famiglia, i tuoi amici, qualcuno che ami. Ti potrai concentrare sulla tua quotidianità, oppure un evento particolare che succederà nella settimana indicata: una nascita, una situazione straordinaria della tua vita o di qualcuno che conosci, oppure semplicemente qualcosa che appartiene al tuo quotidiano.

Se quella settimana lavori porta la camera con te, se sei a spasso accendi il cellulare e filma, se sei ad un matrimonio, se ti nasce un figlio, se fai qualcosa di memorabile o anche di normale, la vostra vita quotidiana... c'è posto per tutti. Insomma ovunque sarete riprendete!

Potrai anche partire da alcune domande fondamentali, come “che cosa ami?”; “di cosa hai paura?”; “in cosa credi?”; “quali sono i tuoi desideri?”; “come vedi il futuro?”; “cosa ti piace di più al mondo?”. Non tutte le domande insieme, ma solo una, o alcune, in momenti diversi.

A noi interessa il girato integrale, non dovrai preoccuparti di montare i filmati; lascia pure “respirare” le situazioni che filmi, non siamo interessati a piccoli frammenti di pochi secondi, ma a tanti minuti che tengano conto dei normali ritmi della vita. Il montaggio che faremo troverà il suo ritmo in seguito. Daremo la preferenza ai filmati realizzati sul territorio della Svizzera italiana. Preferibilmente sui filmati non dovranno essere impresse date o altre informazioni scritte. Sulla pagina troverete le liberatorie, non dimenticatevi di firmarle e farle firmare ai vostri protagonisti.

 

COSA SUCCEDE AI VIDEO DOPO L'INVIO?

Ogni video verrà visto e catalogato, supervisionato dal produttore della documentaristica di Storie. Ad ogni video saranno assegnati tag che ne descrivono qualità, contenuto e provenienza. Tutti i video saranno quindi inseriti in un database. Se il tuo video entrerà nel montaggio finale, sarai ricontattato: conserva il tuo video insieme alle liberatorie.

 

COME SARANNO SELEZIONATI I VIDEO INSERITI NEL FILM?

“La vita in una settimana” avrà la durata complessiva di 52 o più minuti: per questo non tutti i video ricevuti potranno entrare a farne parte. E’ possibile che vengano realizzati più documentari. I filmati saranno scelti sulla base di valori concreti: se il suono e la qualità dell'immagine sono tecnicamente accettabili e i contenuti appropriati, ma anche sulla base della loro unicità, creatività, bellezza e veridicità. Ovviamente, anche se sarà utilissimo poter disporre dell’intero girato, non saranno utilizzati i filmati integrali, ma delle parti per creare un racconto narrativamente coinvolgente. Cercate, nel limite del possibile, di realizzare delle buone immagini con un buon suono comprensibile e inviateci l’intero girato, senza montare alcunché.

 

A COSA SERVONO LE LIBERATORIE?

Per poter accettare i video necessitiamo del tuo consenso: dobbiamo sapere che sei l'autore del video inviato e che hai chiesto il permesso ai tuoi protagonisti. I video che ritraggono persone di cui non hai il consenso non possono essere utilizzati. Anche se giri in un luogo privato hai bisogno del consenso del proprietario. Prima di girare stampa le liberatorie, falle firmare e conservale.

 

TERMINI E CONDIZIONI

A partire dal 18 giugno 2017 su questa pagina troverai tutte le indicazioni per caricare il tuo video.

In alternativa potrai inviare lo stesso su supporto fisico (hard disk, penna USB, ecc.) all’indirizzo

RSI – Radiotelevisione Svizzera, Programma Storie, casella postale, 6903 Lugano.

Inviandoci il tuo filmato accetti i termini ufficiali di “La vita in una settimana”. Accettandoli dai il permesso a RSI di includere il tuo video nella versione finale di “La vita in una settimana” ed eventuali iniziative collaterali, come ulteriori documentari della stessa natura (ulteriori episodi); progetti per il web, sempre incentrati sullo stesso tipo di progetto. Se il tuo video verrà selezionato dai il permesso che il tuo nome e l'immagine vengano utilizzati nel materiale promozionale del film ed inseriti all'interno del film. Garantisci inoltre di aver fatto firmare le liberatorie alle persone ritratte che ti richiederemo in caso di selezione nel film.

 

Prima di partecipare, leggi il regolamento del progetto

Prima di girare stampa le liberatorie, falle firmare e conservale  

 

Invio del file


Formati accettati: mov,mp4,avi,flv,mkv,wmv,3gp,asf,swf,mpg,ogg,mp3,aac,aiff,wav

cancella
In onda
  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
20:40
Seguici con