Lido per sempre

Lido per sempre

di Patrik Soergel

Il Lido di Lugano, da una ventina d’anni, è l’immutata location in cui si riunisce settimanalmente a pranzo un gruppo di ultraottantenni. Alcuni nuotatori e nuotatrici, alcuni ex nuotatori e nuotatrici, alcuni semplici frequentatori della struttura di svago e d’incontro, adottati via via per sostituire chi se ne va. La tradizione settimanale è l’occasione, il forum di discussione per intrecciare i commenti sull’attualità e i ricordi di un passato quasi leggendario, che si staglia un po’ confuso e un po’ preciso a rinsaldare antichi legami e nuove amicizie. L’appuntamento è per sempre, anche se settimana prossima potrebbe mancare qualcuno. Il rischio è da tenere in considerazione, ma con la dovuta ironia.

Un viaggio tra presente e memoria, dolcezza e amicizia, che dimostra l’importanza dei legami umani e di certe ritualità. E, naturalmente, sono anche lo sport e l’attività fisica, a mantenere attivi e in forma i protagonisti di questo racconto corale. Nuoto e movimento come maestri di vita?

Un'estate con la RSI

Seguici con