Vedo a modo mio

Vedo a modo mio - In viaggio tra Austria e Slovenia

documentario di Dimitris Statiris

Perché un cieco o un ipovedente dovrebbe prendersi la briga di spostarsi chilometri e chilometri per visitare nuovi posti che non potrà realmente vedere?

Questa la domanda apparentemente ingenua che si sono posti il regista Dimitris Statiris e tre studenti del Conservatorio internazionale di scienze audiovisive - CISA, prima di partire in gita tra Austria e Slovenia con un gruppo di persone con gradi differenti di visione, membri dell’Associazione ciechi e ipovedenti della Svizzera italiana  - UNITAS.

La risposta arriva forte e chiara da questi personaggi incredibili che, tra un castello e un lago, la visita a una chiesa o ad una piazza, condivideranno con grande spontaneità le loro impressioni e i loro stati d’animo. Tra spensieratezza e riflessioni scopriremo un mondo ricco di umanità, mancanza assoluta di autocommiserazione, autoironia e voglia goliardica di continuare a vivere appieno la vita.

Come dice uno di loro: “Siamo stimolati dalle scoperte.

Scoprire, scoprire quello che sentiamo con i nostri occhi della mente”

Un'estate con la RSI

Seguici con