06.06.2015: Turné

Un ponte tibetano e storie africane a Roveredo

Un itinerario tra Bellinzonese e Moesano

Un ponte tibetano nel bel mezzo della Valle di Sementina; un percorso fotografico attraverso l'attualità internazionale fra le mura dell'Antico Convento di Monte Carasso; la storia dei prigionieri di guerra africani approdati a Roveredo GR durante la seconda guerra mondiale.

Si muove fra il locale e il globale questa puntata di Turné, che si apre con un contributo di Cristina Trezzini sulla mostra di World Press Photo appena approdata allo SpazioReale di Monte Carasso e prosegue con un servizio di Cristina Savi sul romanzo di Gerry Mottis dedicato a un episodio quasi dimenticato della nostra storia: il passaggio dalla Mesolcina di una trentina di profughi di colore nel settembre del 1943. 

Poi andremo a Melide per scoprire un mondo di musica e personaggi rockabilly, con il festival South Side Rumble. Debora Caccaviello ci porterà alla scoperta di questo movimento di revival degli anni '50. Mentre Damiano Realini farà un salto a trovare i colleghi Mario Casella e Fulvio Mariani per qualche anticipazione sulla ripresa di Sottosopra, il programma tv dedicato all'avventura e alla montagna.   

Poi di nuovo libri, con gli echi della presentazione di un volume di Claudio Besozzi, sociologo e criminologo, sulle prigioni viste dagli scrittori di '800 e '900, e Fotomatò, questa settimana con Diana Segantini. 

 

Letture della settimana:

Erri De Luca, Montedidio, Feltrinelli
Gerry Mottis, Fratelli neri. Storia dei primi internati africani nella Svizzera italiana, Armando Dadò
Claudio Besozzi, Les prisons des écrivains, L'Aire

Seguici con