Salto nell'ignoto
giovedì 18/06/20 22:25

Salto nell'ignoto

di Jochen Frank

I tre figli sono ormai usciti di casa, perciò Ruedi Althaus (53 anni) e sua moglie Susanne (52) pianificano la loro ritrovata "vita da coppietta". In Uruguay, nelle vicinanze del Rio de la Plata, i due bernesi dell'Emmental vogliono costruire con le proprie mani una "posada" con cinque bungalow per gli ospiti, ristorante, e piscina. Il progetto c'è già: adesso manca solo l'impresa edile che si occupi degli allacciamenti. E poi devono anche capire dove procacciarsi tutto il materiale per la costruzione. Gli zurighesi Josef (45 anni) e Beatrice Almeida (40) possiedono tutto ciò che si potrebbe desiderare: tre splendidi figli, una grande casa, e un avviato bed & breakfast. Eppure la famiglia è decisa a fare i bagagli per trasferirsi in Canada, nella provincia della Nuova Scozia, dove rileverà un motel degli Anni Sessanta. Il visto per il Canada l'hanno già in tasca, ma prima della partenza c'è ancora molto da sbrigare. E bisogna anche dare le ultime istruzioni alla madre di Josef, cui d'ora in poi spetterà il non facile compito di gestire il bed & breakfast a Turbenthal. Saranno salsicce al curry e pommes frites a finanziare la nuova vita dei basilesi Sacha (50 anni) e Brigitte Kunz (40). In un porticciolo del mare del Nord c'è una già avviata rosticceria mobile che li aspetta. Ma per entrambi si tratta di un salto nel buio: l'ex rappresentante e sua moglie infermiera non hanno alcuna esperienza nella ristorazione. E l'eccitazione per la nuova avventura cela anche un'ombra di tristezza, perché Sacha, grande appassionato di pallone, deve rinunciare alla sua carica di allenatore volontario di una squadra giovanile di calcio.

Made in Europe: Wallander

Seguici con
Altre puntate