L'estetica del cancro - Vado mi rifaccio e torno

Gianluca Monnier - Laurence Gemperle

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’estetica del cancro                         

Giuliana nel gennaio del 2009 scopre di avere un tumore al seno. Per curarsi deve prendere una decisone dolorosa, quella di asportare entrambe le mammelle, sostituite con delle protesi, considerate all’epoca le migliori in circolazione. Dieci anni dopo Giuliana nota un’alterazione al suo seno. Informa il medico, che decide di operarla immediatamente. È un secondo momento difficile. A provocare questo nuovo tumore sono state, con grandissima probabilità, le protesi che le erano state impiantate 10 anni prima. La svolta più drammatica arriva quando Giuliana scopre che la casa produttrice ha ritirato dal mercato quel modello di protesi appena qualche mese prima. Il prodotto sarebbe infatti all’origine del linfoma anaplastico a grandi cellule, un cancro estremamente raro che si forma tra la protesi e la capsula fibrosa che la circonda. Giuliana è sbigottita e vuole capire perché non è stata informata. Scopre che la decisione è stata presa a livello nazionale: la Società Svizzera di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, considerato che i casi sono pochissimi, ha consigliato i suoi membri di non informare direttamente tutte le pazienti. Un’informazione capillare, secondo la SSCPE avrebbe suscitato un allarme importante a fronte di un rischio in realtà molto contenuto. Questo il motivo che ha indotto Giuliana a raccontarci la sua odissea.

 

Vado mi rifaccio e torno                                

La chirurgia estetica non è più un tabù. Se fino a qualche anno fa a concedersi il ritocchino erano soprattutto donne desiderose di frenare l’avanzare del tempo, ora sono sempre di più i giovani (sia maschi che femmine) a ricorrere a questo tipo di trattamenti. L’avvento dei social media ha spazzato via gli ultimi pudori e così oggi ci sono ragazzine che hanno già rifatto i seni, i glutei e ovviamente le labbra. Interventi non privi di rischi che per una questione di prezzi sempre più spesso si fanno all’estero. Con quali risultati?

 

Ospite in studio:
Francesca Casellini Ghiringhelli, Vicepresidente Società Ticinese di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Cari utenti, lo spazio dei commenti (moderati dalla redazione) resta aperto fino al termine della diffusione della puntata. Vi ringraziamo per tutte le osservazioni che ci farete avere.
Commenti
I più votati
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti