Falò
giovedì 10/01/19 21:05

Il prezzo del traffico

di Francesca Luvini

Ogni anno gli automobilisti svizzeri sono fermi in colonna per 26 mila ore. Tutto questo tempo trascorso in macchina ha un prezzo. Secondo una stima il costo è di quasi due miliardi di franchi, una cifra calcolata sommando diversi fattori: le ore lavorative perse, ma anche l’impatto sull’ambiente, gli incidenti e relativi strascichi. Un fardello economico, sanitario, assicurativo e ambientale che va a carico della collettività. E allora c’è chi vorrebbe che questo peso venisse ribaltato su chi causa il traffico, ricompensando invece chi sceglie la mobilità lenta.A Falò si raccontano direttori di aziende, che devono fare i conti con più traffico e meno lavoro, autotrasportatori, ciclisti e famiglie in fuga dall’inquinamento.

Ospite in studio il Consigliere di Stato Claudio Zali, direttore del Dipartimento del territorio. 

Commenti (21)

Commenti conclusi!

Non è piu possibile aggiungere commenti.

Il cantone ha adottato delle misure o degli incentivi per favorire la mobilità in bicicletta tra i suoi dipendenti?

Io abito a metà Bre, se mi dessero una bicicletta elettrica non userei l`auto se non al weekend, ma 2-3000chf per un mezzo buono è per me ancora impensabile.

Concondo pienamente sul tema della mobilità sostenibile. Ma come per altri temi occorrerebbe attenuare le cause. Una di queste è il traffico legato all'ambito lavorativo. Attenuazione ottenibile, grazie alle nuove tecnologie con lo smart working. Questo l'oggetto di un progetto i progress http://michelepiano.blogspot.com/2018/12/smart-working-italia-svizzera-work-in.html?m=1

Ragazzine di 20 anni che abitano in italia a 50 km dal confine, per lavorare nei chioschi dei signori Cattaneo e Centonze ecc. ecc. Economia e imprenditorialita intelligente? Si come noi ! :-)

forse non tutti possono andare in bici...intervistate gente che fa 100 km al giorno

Ma se domani noi tutti avessimo in tasca i soldi come 30 anni fa, cioe tutti avevamo soldi in tasca , pensate che MEGA traffico ci sarebbe .... la crisi e la salvezza per i politici :-)

Queste perdite citate ci vengono da sempre fatturate! Aldo

E' un progetto assurdo : si lavora a scatole chiuse ! metrò che colleghi aeroporto e treni veloci da lombardia, creerebbe un opportunità di rilancio e un sistema multimodale intelligente. Questo progetto è assurdo ... ennesimo errore di pianificazione

a lugano neanche le piste ciclabili riescono a costruire

Crescita dei posti di lavoro? Se il lavoro e pagato meno di 4000.- fr.al mese allora NON sono assolutamente aumentati i posti di lavoro, LAVORO ! !

Poca lungimiranza da parte dei nostri politici ... il tram a Lugano non doveva essere smantellato... oggi si progetta con la prospettiva di passare in mezzo a industrie esistenti mentre ancora oggi si lascia costruire nuove abitazioni o fabbriche a 1,50 metri dalle strade !!!

un tram treno che serve solo ai frontalieri? E paghiamo anche noi?

fate le monocorsie per i Bus ed e tutto risolto....

Sono contraria alla soppressione delle fermate di Sorengo, Laghetto e Cappella Agnuzzo. Invece che progredire stanno peggiorando!

Sarebbe innanzitutto auspicabile iniziare ad utilizzare meglio le risorse già disponibili. Collegamenti e coincidenze dei trasporti luganesi (e treno) sono al momento inefficienti.

Si investe nel mattone con vista panoramica, quindi fate il tam a mezza montagna, allora qualcuno lo prenderà...

il tram treno e valido solo se passera in galleria o sottoterra o come fanno in tutto il mondo da piu di 60 anni e farlo Sopraelevato!

Il tram treno lo prendera solo chi abita vicino alle stazioni.

Sarebbe auspicabile, come nel resto d'Europa facilitare ed incrementare l'uso delle motociclette, invitando gli automobilisti a tenere bene la destra, creando spazi riservati a moto e bici davanti alle colonne ai semafori, come a Londra (così da non essere obbligati a respirare gas di scarico dietro alle auto).Si aumenterebbe la sicurezza e si snellirebbe il traffico.In Svizzera l'uso delle motociclette viene scoraggiato dalle multe per il superamento delle colonne, quando invece sarebbe la cosa più logica. Sulla Lugano-Pontre Tresa la maggior parte delle auto tiene la destra, ma la polizia :(

Falò È inutile che le ditte piangono per le perdite di tempo che subiscono. Hanno scelto loro di assumere valanghe di frontalieri che creano code. Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.

Sono aumentati i passeggeri FLP perche a Magliaso e Caslano hanno costruito l` inverosimile in fatto di -appartamenti-

Falò, promo 27 febbraio 2020

In onda
  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
21:10
Seguici con