FALÒ MODA 24.11.2016
giovedì 24/11/16 21:10

Luci e ombre della moda

di Anna Bernasconi

Le grandi firme della moda scelgono il Ticino. Ce ne sono sempre di più e l’impatto sull’economia è notevole; negli ultimi 20 anni hanno scavalcato le banche e sono diventate il primo contribuente fiscale del Cantone. Perché scelgono di stabilirsi tra Chiasso e Airolo? Le risposte sono diverse, ma c’è un denominatore comune; in Ticino non producono quasi nulla e godono di tassazioni molto vantaggiose.

I loro margini di profitto sono enormi, si parla di centinaia di milioni di euro. In che modo realizzano questi utili? La nostra inchiesta tra l’Europa e la Fashion Valley Ticino mostra che, dietro le quinte del lusso, si usa ogni astuzia per maggiorare il profitto; dalle scappatoie fiscali al sistema dei terzisti, cioè la produzione delegata ai cinesi d’Italia che lavorano in condizioni inaccettabili. Uno sguardo disincantato sulle griffes e un interrogativo sul nostro futuro: cosa succede se lasciano il Ticino? E quanto è probabile che succeda in seguito alle pressioni del fisco europeo?

Ospite in studio il Consigliere di Stato Christian Vitta, responsabile del Dipartimento delle finanze dell’economia.   

Moda: Prese di posizione gruppi Ferragamo e Kering  

Commenti (72)

Commenti conclusi!

Non è piu possibile aggiungere commenti.

I primi due servizi avevano un punto di vista italiano: italiana e' la giornalista autore . Giusto rivelare lo sfruttamento illegale dei lavoratori in Italia, ma ha criminalizzato il comportamento di aziende che LEGALMENTE vengono in Ticino per un vantaggio fiscale e non dal punto di vista svizzero una frode fiscale. E' veramente scandaloso come la RSI dimentichi la parola Svizzera nel suo nome. Se ne accorgera' presto #NOBILLAG

Attenzione: Una volta, andavano a produrre in Albania, poi in Romania, Poi passarono sempre piu` in Asia o in India, sempre alla ricerca di manodopera meno cara. E trovavano sempre qualche paese meno caro.... Non vorrei che ne trovassero qualcuno più generoso che oltre a offrire loro il caffè, pagherà per la presenza i Svizzera......sarebbero guai.....

Perché un servizio del genere? Per ripetere fino alla nausea che qui sono possibili ottimizzazioni fiscali, forse non etiche ma perfettamente LEGALI? Non tiriamoci sempre la zappa sui piedi. La VF International è un esempio virtuoso, non si poteva parlare anche con loro?

Corvo sei un mito! La giornalista potrebbero metterla a fare la meteo...ci starebbe bene e farebbe meno danni!

Redazione???aggiornamenti?

Bisogna coccolarle queste ditte, altro che simulare come a Mendrisio!! Bravi quelli di Cadempino e Sant'Antonino!! Altro che utili europee del menga!!!

Mettere o non mettere il proprio nome non rende il contenuto del blog più o meno valido. Mi sembrano sempre i stessi argomenti riciclati..le stesse frustrazioni vomitati addosso le aziende straniere senza sapere che hanno contratti collettivi e tanti dipendenti felici (frontalieri e svizzeri). L'obiettivo di tutta questa critica cos'è? Che se ne vanno tutti? Complimenti, aiuterà sicuramente parecchio all''economia ticinese..

Gio in ticino ci sono molti posti di lavoro per chi é del settore moda, non sono le opportunità a mancare ma etica e morale. Mi auguro che tu non ti debba scontrare con la realtà ticinesi di oggi, capiresti subito di cosa stiamo parlando Comunque questo blog é fatto per dare spunti, per ragionarci su! ades a ta rispondi pü..

"Scottato" da precedenti servizi "sensazionalistici" realizzati e mandati in onda da Falò - in particolare quello sulle raffinerie d'oro del mendrisiotto, autentica carrellata di boiate - tanto che perfino l'On. Dick Marty, a suo tempo intervenuto in trasmissione esprimendo opinioni pesanti, si è dovuto successivamente ricredere - anche su questo ho le mie belle riserve. Dove sta la novità? E soprattuto, dove sta il servizio reso a noi, il pubblico, da questo servizio, realizzato da un'azienda di servizio pubblico? Sembra di vedere una puntata di Report, ma di serie B. Che tristezza!

Beatrice, inostri figli impareranno da soli, senza l'influenza di genitori ottusi!!!

Cercano solo lavoro a basso costo, Junior con esperienza Senior. E nel dubbio... assumono un frontaliere.

Bravo Claudio!! Facciamoci del male!!!

Madove é laseieta dei politici? A BIOGGIO alla Monducci han costruito la rotonda ... e dove si trova ancora l'etica e la morale? Ma cosa insegniamo ai nostri figli... Vitta e Bertoli ditemi voi

Nina, non hai esposto una considerazione una!! Se non sei d'accordo con le mie parole, non significa che sono arrogante!!! Dai, scrivi quello che pensi sulla trasmissione e non su di me. Ticinese. Non frontaliere come ti arrogavi prima...

Giornalisti siete così intelligenti e perfetti. Complimenti, facciamoci del male.

Creano ricchezza a Comuni e Cantoni...infatti si vede come l'economia locale va a gonfie vele, specialmente per i suoi Cittadini... Sono solo parassiti che alla fine faranno morire anche l'ospite... Poi la grande trovata del giro dell'iva, si vuole combattere il traffico e questi lo generano per sporca speculazione...che schifo di civiltà!

Lorena, se un giovane si diploma in questo settore e si lamenta che deve andare via, HA SBAGLIATO SCUOLA!!! Ma dai....

...Giò, smettila di essere così arrogante !

Oh mamm, ora anche il raddoppio del Gottardo... ma cosa c'entra? Qui si parla di tasse!!! E ne pagano tante!!! Ma vi rendete conto delle scempiaggini che dobbiamo leggere?

Ai cittadini normali vengono chiesti lumi per ogni deduzione del reddito, persino i 100 franchi. Alle ditte che non rispettano minimamente il lavoratore e l`etica professionale, non si controlla niente e si danno ancora sconti e benefici. Questo e il risultato del liberismo e della globalizzazione. Il cittadino onesto oggi e un fesso!

Ricordo che ci sono scuole che formano nel settore moda e che, a mio avviso, avrebbero il dovere di inserire i ragazzi nel mondo del lavoro!SONO STUFA DI SENTIRE CHE IN TICINO NON C'É POSSIBILITÀ! c'é ma in quanto residenti costiamo troppo... ricordiamoci che con 3500 non é che si viva benissimo in ticino!!! Sono stata all'estero, ma perché i giovani devono lasciare un territorio solo perché certi "giochini" politici ci impediscono di fare il nostro mestiere dignitosamente!!! il vero problema siamo noi gente comune che stiamo a guardare!

Ho lavorato per un'azienda di moda con sede nel luganese e posso confermare che eravamo 3/4 svizzeri su circa 80 persone. Il mio stipendio iniziale era di soli 3000fr lordi. Secondo me andrebbero fatti più controlli su queste aziende di moda, sia per gli stipendi che per le condizioni di lavoro (orari e straordinari).

Sconti fiscali in scambio di promesse di impieghi, poi si prendono lo sconto ma impiegono frontalieri ... che bella fregatura ! Offriamo uno sconto proporzionale alle tasse pagate dai dipendenti. Impieghi gente locale, che pagano più tasse e fanno vivere l'economia locale ? Allora ricevi uno sconto ! Stessa regola per tutte le aziende, un modo di attuare l'iniziativa "prima i nostri" senza discriminazione.

Qualche altro ospite in studio, che possa contro-bilanciare la "voce del soldo"?

Capito? Il secondo tunnel del Gottardo lo costruiamo per far girare la merce e far quadrare "al meglio" i conti di queste ditte . Siamo proprio noi consumatori a dover essere più attenti e critici. Non possiamo tollerare queste cose

Ma ai tanti che sputano sulle aziende straniere in Ticino, davvero vorreste che qs aziende se ne andassero altrove, non beneficiando più delle tasse che qs gruppi pagano?

Sara, ma cosa pretendi? Vai a Londra, a Milano!! Cosa pretendi qui? Zona terziaria? È come se mio figlio fa il contadino e cerca una fattoria in Paradeplatz!!! Ma dai...

L'importante sarà costruire il raddoppio del gittardo per far girare camion che fan risparmiare le multinazionali e inquinre sempre di più... grazie!

Povero Ticino, Cosa si può migliorare con corvi e gio che neppure osano mettere ol loro nome

Vorrei sapere dal signor Vitta, che è responsbile del futuro economico del Ticino, cosa porta a lungo terminio sto business. Immenso traffico in piu' per le merci, lavoro a bassissimo valore aggiunti (= traffico dei frantalieri), inquinamento, immobili orrendi, e tassazione bassissimo, poi dopo 10 anni sicuramente le ditte si trasferiscono da qualche altra parte. Non è meglio investire in innovazione?

Caro consigliere! X non lasciare i profitti ad altri paesi importiamo nel nostro paese lo sfruttamento dei lavoratori . .. complimenti!!!

Patetiche!! Sono ticinese, lavoro in Ticino, spendo in Ticino e sono fiero di Gucci e li ringrazio. TUTTI dovremmo ringraziarli, altro che calzolai nostrani e diplomati che vogliono lavorare qui!! Ah ah ah ridicole!!!

Che vergogna, gira e rigira stiamo sempre a riciclare soldi sporchi e a sfruttare i lavoratori... con la benedizione di certa politica

Corvo é vergognoso che lei e tutti noi paghiamo le tasse in base al reddito e questi pagano il gettone... ma si danno soldi ai comuni ma per quanto mi riguarda quei soldi sono sporchi della presa per i fondelli che fanno a tutti noi... certo la vita é fatta di scelte... ad ognuno scegliere da che parte vuole stare!

Ma scusate, cosa meraviglia del fatto che la Svizzera sia fiscalmente appetibile per le multinazionali? Pensate che diversamente si sarebbero trasferite qui? Poi mi sorprende l'esperto che "ipotizza" un transfer prive con maggior margine in Svizzera, quasi stupito! Ma dai...

Laurea in fashion marketing con 4 lingue. Assumono solo frontalieri. Non c'è niente da fare.

Io dico che se la smettessimo di volere la marca a tutti i costi e ritornassimo ai cari vecchi tempi quando in paese c'era il calzolaio di fiducia che ti faceva le scarpette su misura e il sarto che ti confezionava buoni vestiti anche essi su misura saremmo meno li a comprare sempre scarpe e vesiti che il 90% son inadeguati e non mettiamo e rimangono nel nostro armadio....la colpa non è del produttore ma del consumatore che richiede la marca e le corbellerie della moda anche se esse son grottesche...il calzolaio o il sarto guadagnerebbe lui e solo lui del suo lavoro non come i cinesi

........oppure Giò é un frontaliere !!

Falò è una vergogna! Queste aziende pagano le tasse e portano benessere a comuni e cantone. Finiamola di fare i moralisti. Ricordatevi che senza queste aziende che pagano le tasse anche per chi sta condannando la Gucci oggi, ritorneremo tutti a essere i contadini poveri che eravamo una volta. Vergogna falò. Sembra di vedere la trasmissione report ! Chi sta facendo il servizio sta sputando nel piatto che mangia! Poi non lamentiamoci quando un'altra Armani abbandona. Ha ragione Tito Tettamanti....non bisognerebbe più pagare il canone...in questo modo non vedremo più questi servizi vergognosi!!

Caro consigliere ... in che bel mondo vivranno i suoi e nostri figli!?!?!! Simona

Intanto i giovani svizzeri specializzati nel settore moda (e laureati) in queste aziende non vengono assunti e rimangono disoccupati o obbligati a fare altro. Tutto risaputo anche dai vari uffici di consulenza Risorse Umane che con alcune aziende del settore Moda non ci vogliono nemmeno lavorare per questioni etiche.

Andare dall'esperto di tassazione, intervistare gli autisti stipendiati dalle Societa che si permettono anche di commentare in modo poco corretto mi sembra veramente incredibile. Una Tvpubblica si vanta pubblicamente di scavare nei bilanci commentare gli utili su una grande parte dei quali Gucci , Prada etc pagano regolarmente le imposte.

La GIO probabilmente ci mangia con questi Brand? Altrimenti si renderebbe conto in quale economia reale vive, o forse non paga neppure le imposte ed è una new entri dalla vicina penisola?

Non mi sembra saper molto il vostro esperto fiscale milanese. TUTTE le multinazionali di prodotti di consumo operano allo stesso modo. Amazon vende libri in Svizzera ma la fattura viene emessa dal Lussenburgo o dall'Irlanda, per esempio. Lo stesso fa la Apple, quando comprate un iPhone in Svizzera o Italia la fattura è irlandese e quindi quella ciffra d'affari è fiscalizzata in Irlanda dove le tasse sono più basse. Poi ci sono le transazioni inter-gruppo; la gestione dei diritti legati al marchio; eccetera. E' tutto largamente immorale e non etico, ma non è illegale.

ma se derubano un tir che fa risultare di trasportare merce per 100`000 significa che l`assicurazione copre quell`importo? ....

curioso l`Europa condanna il sistema fiscale Svizzero ma poi l`Italia nella propria nuova legge di stabilità prevede di introdurre le tassazioni globali per le persone fisiche...e noi dopo il segreto bancario cerchiamo di buttare alle ortiche anche questo vantaggio! Poi ci penseranno altri paesi a prendere il nostro posto, USA docet.

Roberto e Renato, siamo in Ticino, non è tutta me..a come lo volete dipingere, vergognatevi. Un po' di rispetto per il nostro piccolo ma GRANDE Ticino, dove ci stiamo dando da fare TUTTI anche per il tuo/vostro benessere. Smettiamola di sparare me..a sempre e ovunque, ma tiriamoci indietro le maniche e aiutiamoci!!! Grande Vitta, il miglior Consigliere di Stato attuale

Vitta, quanto paga la gucci in ticino su 850 milioni di utili dichiarati da contabilità pubblica europea, sapendo che i bilanci sono diversi per azionisti e ufficiali? Meno che le bric iole visto che hanno ottenuto vantaggi e i posti promessi non li hanno i ticinesi ma i frontalieri.

sono un'indipendente un'artigiana, pago le tasse in base al mio guadagno ! piove sempre sul bagnato e noi stiamo a guardare! agevolazioni fiscali e manodopera a basso costo...questo é il luxury ticinese!ma apriamo gli occhi!!

Scandaloso concedere un simile sgravio fiscale a ditte miliardarie che sfruttano la gente e lasciar fallire le piccole ditte indigene in Ticino

Falò scopre l'acqua calda. Dieci anni dopo Saviano racconta le sue indagini sul sistema sottopagato dei grandi marchi della moda. Perché non prendere qualche lezione da Milena Gabanelli?

Dovreste parlare di quanti (pochi) svizzeri lavorano per queste grandi aziende di moda. Trovo sia scandaloso avere in Ticino aziende nelle quali lavorano solo lavoratori frontalieri.

nell'ultimo capitolo parleremo anche di delocalizzazione, frontalieri e posti di lavoro

E i telefonini? E chi comanda online dalla Cina?

Vitta non parlare solo di Italia noi qui siamo messi come loro, i cinesi per noi sono i frontalieri, sfruttati e con paghe da fame!!!! Mentre i residenti faticano a sopravvivere!!

Certo che con politici come i nostri ci danno bricviole e fregature altro che onesti emulamenti fiscali. Vantaggi per pochissimi versano milioni ma hanno utili miluardari, sigh!

Ma chi se ne frega!! Faziosi come sempre, per fortuna Vitta è una persona intelligente. Dove volete arrivare? W la Gucci e W i soldi che ci lasciano qui in Ticino!!! Ma dove volete andare a parare voi di Falò?

L'invasione in Italia dei lavorstori in nero cinesi rappresenta attualmente il 60% del PIL 100% senza un adeguato pagamento delle imposte dell IVA. Il Governo italiano da decenni non si è mai imposto per cambiare le cose. I cinesi corrompono benevolmente diversi funzionari pubblici. Ma nessuno vuole accorgersi di nulla

la verità é che della manodopera non importa nulla a nessuno, in Italia son messi male ma anche in ticino, con tanti lavoratori poveri...stipendi da fame, frontalieri "ricattati", insomma un ambientino da vomito (visto ccon i mie occhi e vissuto sulla mia pelle)e non solo nel lusso....ma dove sono le autorità???

Falò In Italia i cinesi, in Ticino i frontalieri. C`è veramente da vantarsi ad essere la nuova fiscality valley

Buona sera, come la mettiamo con i produttori Apple Samsung e altri?

Mi fa solo tristezza questo tipo di giornalismo superficiale e fazioso. Mischiare qualsiasi cosa non significa informare le persone e riprendere le cose già mandate in onda dalla trasmissione Report in Italia non è nemmeno originale. Quando invece si tratta di incassare le tasse stanno tutti zitti..povero Ticino e la sua ipocrisia.

Segua la trasmissione sino alle fine ci sarà un lungo capitolo sulle tasse

Mi sembra sinceramente comprensibile che chi vuole fare affari nel settore accessori della moda lusso voglia costruire creare appoggiare proteggere chi puo e si lascia ricattare da funzionari dei vari livelli di gestione delle Società. Criminale è l'atteggiamento dello Stato che non vuole reprimere e combattere chi non pagherà mai le imposte

infatti proporrei anche una bella puntata su queste grandi aziende del lusso in ticino che offrono stipendi da fame!io come stilista (con esperienza) mi sono sentita offrire 2000 fr in Ticino, ma ai tempilavoravo per un altra di queste aziende in ticino per 3'500..

È comprensibile che "tutte le società" impegnate nel settore accessori di moda di lusso vogliono guadsgnare molto cioè il massimo possibile. Sfruttare, ricattare, contraffare le regole di un rapporto di lavoro almeno dignitoso, FAVORIRE in tal modo il successo dei Cinesi non sembra umanamente accettabile.

Certo che dare solo il 10-15% a chi produce il prodotto, ce ne sono di parassiti da mantenere! Civilta della vergogna!

Come mai alcune aziende con sede in ticino chiedono come requisito ai candidati la residenza in italia? Lo dico perche' mi e' gia' capitato. Purtroppo queste aziende non creano lavoro in Ticino.

ancora una volta come in tanti settori i subappalti sono alla base di tante vergognose frodi.

Lo strapotere delle lobby cinesi nel settore accessori della moda ormai non ha freni. Lo stato deve proteggere gli artigiani indigeni. Montagne di bugie e assenza totale del rispetto ai e dei lavoratoti.

Buonasera, Sono una designer con anni di esperienza e ho ricevuto una offerta, dalla Philipp Plein nota azienda con sede a lugano, di Franchi 800,- al mese per uno stage che chiedeva minimo 3anni di esperienza. Come spiegare questa situazione in un paese dove con franchi 800 non paghi nemmeno l'affitto?

Falò Ma siamo proprio fessi !!

Christian Vitta quando era sindaco di Sant`Antonino ha promosso l`arrivo dell`eco mostro Gucci sul piano di magadino. Con forte impatto sul territorio per tutti, e guadagni per pochi. Puo ora parlare del tema in modo oggettivo? Grazie. Stefano

felicissima che finalmente se ne parli! che venga alla luce il marciume!per non parlare poi degli stipendi di queste aziende!La gente va messa in condizione di vedere, ragionare e poi decidere! Anche lo shopping É UN'URNA ELETTORALE!!!! per fortuna ci sono molti artigiani in ticino che danno valore al loro lavoro anche se si sentono dire che sono cari!

Falò, giovedì 19 ottobre ore 21:10

In onda
  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
21:10
Seguici con