Falò
giovedì 09/02/17 21:10

Prima i nostri, funziona?

di Marzio Pescia e Silvana Rodriguez

Il 25 settembre 2016 i cittadini ticinesi hanno detto sì all’iniziativa Prima i nostri per favorire i residenti sul mercato del lavoro e frenare il dumping salariale. Il principio è nella Costituzione, ma scrivere una legge che lo metta in pratica si sta rivelando molto arduo. Per due ragioni principalmente: da un lato perché si tratta, in parte, di legiferare in un ambito di competenza federale, dall’altro perché la libera circolazione delle persone è sempre e comunque in vigore. Ma intanto come sta l’economia ticinese? Le cifre ufficiali parlano di una disoccupazione in linea con quella nazionale, mentre il prodotto interno lordo del Ticino è cresciuto di più rispetto a quello svizzero. E allora c’è chi si chiede, ma dove sta il problema? Le risposte nelle storie di chi in Ticino lavora o vorrebbe lavorare.

Ospiti in studio il Direttore del Dipartimento finanze ed economia Christian Vitta e Marco Chiesa, Consigliere nazionale UDC.

Commenti (118)

Commenti conclusi!

Non è piu possibile aggiungere commenti.

Prima i nostri e puntata Falò RSI? guarda i commenti a questo https://lnkd.in/d4nYzpa e questo https://lnkd.in/dsNfJ5S

Inoltre ho avuto 2 problemi in Svizzera tedesca riguardanti, in un caso una prova non pagata, nell'altro tentativo di furto sul salario sperando che non me ne accorgessi, e in entrambe i casi, uno nel Canton Berna e uno in Vallese ho potuto farmi valere in modo celere vincendo le 2 cause civili senza bisogno d'avvocato. In Ticino te lo sogni dato che il cantone protegge alcuni datori che fanno il dumping e solo alcuni altri li punisce per far vedere all'opinione pubblica che agisce.

Basta leggere questo e capire che sia il DFE che il DSS non fanno nulla ed é tutta una presa in giro: https://t.co/709y13DrcP Prima i nostri quando vogliono loro. E poi i laureati della SUPSI e di altre scuole se sono così bravi e sognano salari alti perché non fanno anche loro i frontalieri verso la svizzera tedesca o l'Europa del nord dopo si che potrebbero parlare. Io l'ho fatto e non mi sono mai potuto lamentare dei salari.

dove ci sono salari minimi fanno contratti a tempo parziale e poi invece li fanno lavorare a tempo pieno di comune accordo, non serve a nulla...siamo solo presi in giro.ci guadagnano solo i ricchi e quelli che vengono da fuori e noi siamo carne da macello e ci etichettano a viziati...ma i bilaterali a cosa conviene a un ticinese?neanche a far shopping ...neanche a far spesa ...a nulla

Mio marito licenziato e sostituito con una frontaliera assunta a ore. Dall' ufficio URC nessun aiuto. Nemmeno un corso. Gli hanno detto che ormai non valeva la pena investire su di lui( 49 anni). Dopo due anni di ricerche inutili ha trovato oltre gottardo. Mentre voi politici parlate parlate parlate i ticinesi soffrono.

Ho provato ad assumere ticinesi tramite URC a 3900 CHF / mese X il primo anno (formazione) X attività di assistenza alla direzione e gestione rapporti con clienti e fornitori, io da immigrata italiana, avevo due sole richieste: perfetta conoscenza di tedesco e italiano e un minimo di esperienza. Ma neanche al primo anno di liceo parlavo tedesco come i candidati che si sono spacciati X bilingue sul curriculum. Ci ho rinunciato.

nel mio laboratorio lavorano solo ticinesi. Con un po` di buona volonta e possibile favorire la manodopera locale senza tracolli economici! Alessandra Noseda

Sarebbe auspicabile ribadire e chiarire un dettaglio non di poco conto e cioe che i lavoratori che arrivano da Milano non sono frontalieri!

Il problema non sono i frontalieri ma i datori di lavoro e la politica. La soluzione è semplicissima e non capisco perché non venga applicata: contratti di lavoro per ogni settore con uno stipendio minimo (così non c'è più motivo di assumere frontalieri per guadagnarci e si sceglie in base alle competenze dei candidati). Mentre per favorire l'inserimento nel mercato del lavoro di persone di una certa età farei in modo che il secondo pilastro è uguale per tutti: così al datore di lavoro non conviene più assumere solo una persona giovane

Vitta se perdi il posto di lavoro, vai a fare il politico in italia. Duri poco

Con Pronzini la discussione sarebbe stata più realistica...

facviamo tutti un print screen dei commenti e li inviamo in massa ai vari Maggi , Vitta ...

Ma va la Chiesa, assumi anche tu frontalieri!

Solo una carestia aprirà gli occhi ai ticinesi che hanno dato credito a una massa di politici inconcludenti che fanno promesse da marinaio per risolvere i problemi dei ticinesi stessi.

e si cominciamo anche a prendere politici frontalieri che fano lo stesso e chiedono meno. Diventiamo anche competitivi in questo aspetto!!

- sto seguendo la trasmissione e mi viene da sorridere per non piangere, a seguito delle affermazioni del sig.Vitta quando dice che i residenti in Ticino non farebbero cambio con chi abita nel nord Italia (per ovvi motivi e abitudini), bravo ha scoperto l`acqua calda. I frontalieri stanno bene xche guadagnano in Ticino e non lasciano praticamente 1.-- da noi, portando il guadagno in Italia vivono piu che bene, pur lavorando a volte con salari inferiori. Lo scienziato Vitta mi risolva questa equazione, salario netto medio in Ticino a quanto ammonta? Diciamo 4000.-- se sei molto fortunato, affit

Ridi ridi Centonze! Bravo oooooo lei sì che è un'imprenditore con un'azienda ad alto valore aggiunto! Che va in Italia però! Lei è pure contro.il salario minimo da 3'600 Fr. Salario peraltro da fame! Quanto sono pagati ora i suoi dipendenti?

Solo 1 su 10 e ticinese tutto frottole quello che raccontano questi CEO .mi potete spiegare perché un informatico Supsi non trova un lavoro

Il sig. Maggi dovrebbe anche spiegare perchè quando avevamo l'8% di disoccuoazione un ingegnere elettronico con esperienza guadagnava 9500.-/mese.... ora con il 3.5% lo stesso ingegnere guadagna 5000.-/mese

Mio figlio e laboratorista in biologia eppure centoze ha risposto no x un posto di lavoro

Ma Centonze sa di essere intervistato? Scatta il ricorso.

certo

Mio marito 50enne ingegnere ha lavorato in tutto il mondo, volendo tornare in Ticino ha inviato il suo forbito curriculum a parecchie ditte e da molte non ha nemmeno ricevuto risposta, ora lavora in Svizzera tedesca. Come fa il signor Centonze a dire che non si trovano ingegneri svizzeri?

I peggiori funzionari in assoluto sono quelli dell`URC. L^unica cosa in cui primeggiano é la velocita con la quale penalizzano il tapino di turno quando a causa di inesperienza infrange una regola. Per il resto sembrano delle persone frustrate che si divertono a dare sfoggio del potere che detengono, altro che aiuto !

Centonze tra te e imprenditori del tuo stampo, questo paese lo affondate vergogna..✔

Tutto ciò che state dicendo è chiaro a tutti. Le soluzioni dove sono? È chiaro che se in posizioni chiave si mettono dei frontalieri la sostituzione dei residenti è scontata. Gli uffici URC non servono a nulla .. forse solo a far sentire i disoccupati dei lazzaroni inutili. Quanti posti hanno da proporre? Quanti hanno trovato lavoro grazie all'URC? Bisognerebbe mettere mano anche in questi uffici. Dove sono i numeri dell'assistenza 2016? E i numeri dei sott'occupati? E il numero di quei giovani e meno giovani che non sono né in disoccupazione ne in assistenza?

Il popolo non è -stupido- come si vuol far credere. Ha capito e votato, questo deve essere assolutamente rispettato. Altrimenti è una presa in giro e niente altro! M.Moretti

Abbiamo Farmacie gestite da italiani ( con i soldi delle nostre casse malati) Politiciii guardate che i Puffi era un cartone animato!! Svagliaaa!!

All ufficio regionale di collocamento a Biasca, quando avevo perso il mio posto di lavoro a 19 anni... mi avevano detto, a grandi parole, che potevo arrangiarmi, che il mercato del lavoro è troppo concorrenziale per colpa dell`Italia. Ho fatto da me, e ho (per fortuna) trovato un posto di lavoro super. URC Biasca... sono abbastanza lavativi e privi di cuore verso le persone

Vogliamo dissuadere questa invasione barbarica? Facciamo girare l economia! Caselli autostradali a Chiasso, in entrata a Lugano, sul Ceneri e a Brissago e altre dogane. Per i residenti vignetta a 40 chf . Per gli altri come x noi quando andiamo a Malpensa. Le casse dello stato avrebbero entrate milionarie e potremmo usare questi soldi per i poveri pensionati o per finanziare le aziende che assumono persone che superano i 40 anni.

In Ticino l`importante e costruire capannoni, vedi On. Regazzi, poi e chiaro che devi mettere dentro ditte con stipendi da morti di fame....

Bisogna essere realisti e aprire gli occhi: "prima i nostri" non è attuabile signori! La rete legislativa non lo permette o perlomeno non nell'immediato futuro come UDC e Lega volevano far credere. Ma pensare ad altre soluzioni, come incentivi per le aziende per ogni disoccupato del territorio assunto? O sovvenzioni per i nostri giovani, che gli permettano di acquisire le conoscenze linguistiche/tecniche che li rendano più desiderabili rispetto alla concorrenza, o che perlomeno gli permettano di inserirsi nel mondo del lavoro oltralpe?

sono ch e ho un profilo molto qualificato,fino a 10 anni fa eravamo nella posizione di scegliere il posto. ora per avere un solo colloquio ci vuole minimo un anno e dite che non è vero?applaudiamo la nostra politica perche cerca ancora di accampare bugie e scuse.in disoccupazione poi vieni trattato come un pezzente da persone che non sono in grado ne di cercare di collocarti ne di capire chi hanno di fronte, ormai siamo una fabbrica. essere i migliori in europa non è granché considerando quanto e' fallimentare, la consolazione dei poveri.

e una vergogna, siamo stati presi in giro dal Consiglio Federale con questi accordi bilaterali che ci mandano in disgrazia Patrizio

ti viene voglia di mollare tutto, vendere tutto e andare ad abitare in Italia e fare il frontaliere, e tanti lo stanno già facendo!!!

Ricordiamo che la Svizzera è agli ultimi posti per la protezione del lavoro. Puoi licenziare liberamente anche i rappresentanti dei lavoratori. Per questo l'economia va bene: più sfrutti le persone, più guadagni. Si chiama: speculazione.

andrei volentieri abitare in Italia. Caro signor vitta. Ho vergogna a dire che sono svizzera. Bravo signor chiesa ora rimarranno 10 uffici postali tutto cantone altro che aumentare la disoccupazione .

Siamo un Cantone di sfigati incominciando da Dante ✔

Come fa ad andare bene un cantone dove aprono ditte con nomignoli tipo ......Ticinese, ......Swiss ecc. e ci lavorano solo e unicamente frontalieri e i soci fondatori sono anch'essi stranieri?? Cosa lasciano i frontalieri in Ticino? niente, nemmeno il caffé bevono qui, da casa si portano anche il mangiare!! Portano solo inquinamento e pagano fr. 40. - - di vignetta, mentre a noi tolgono bonus e aumentano malus dalla tassa di circolazione.

Falò Anche io vittima di frontalierato. Licenziata a Dicembre dopo 5anni e hanno assunto una frontaliera al 100%. Loro non spendono nulla qui. Anna

Dato che i nostri politici non ce la fanno a far valere la democrazia nei confronti dell`UE, speriamo che la Brexit di riflesso ci aiuti, vedremo quali saranno le condizioni che imporra l`Inghilterra all`UE. Perché non apriamo il nostro mercato alle nazioni extra UE cosi da liberarci da questa morbosa necessita di piacere a Bruxelles?

complimenti i paladini del meno stato, prendono come punto di forza per applicare la loro filosofia dallo stato!!!

La gente in assistenza è drammaticamente aumentata.. e questo come lo giustifichiamo? Come vengono ricollocate le persone in assistenza? Dove sono i controlli sia per gli abusi nel ricevere la rendita sia per gli impiegati statali che vi lavorano (i quali non forniscono nemmeno il loro nome al telefono)?

Non bisognerebbe neanche chiedere il parere a chi percepisce degli stipendi alti in posizioni privilegiate, alias C. Vitta. Io in Svizzera nelle regioni di frontiera vedo ovunque valli semi spopolate, oltre frontiera nelle valli invece spuntano dappertutto casette nuove, ristoranti pieni, negozi, ditte e centri commerciali. Una domandina a questo punto me la farei...Così male oltre confine non si sta, altrimenti verrebbero tutti a stare da noi, ma perché non lo fanno??? La risposta è semplice: si vive meglio lì!

- Sono assunta da ditta italiana. Mi sono dovuta adeguare a 1800 chf al mese. Sono giovane impiegata residente. Se volessi un futuro non riuscirei a vivere! Vergognosi anche gli ispettori del lavoro!

Patriota "Ne a piene..." si scrive con L"acca H !

Ma il signor Vitta non si rende conto di cosa dice? Mi riferisco all affermazione che é meglio vivere in Ticino che in Italia!! Allucinante, ma i Ticinesi cosa devono fare? andare al Nord e lasciare il Ticino alla Lombardia? Non ho parole!!!

Dove chi è preposto ad assumere è frontaliere, si assumono solo frontalieri e l'on. Vitta ha potuto constatare personalmente con la visita fatta a gennaio a Locarno.... Oltre a questo il mio salario continua a calare, negli ultimi 7 anni ca. 7'0000.-/anno. I festivi cantonali in Italia non ci sono, quindi il capo frontaliere ha tolto il recupero di questi giorni e li ha fatti diventare lavorativi e di conseguenza è festa ma TUTTI lavorano!

Prima i nostri ... all`ufficio assunzioni, giusto! Prima i nostri, ad essere scartati per la paga, giusto!

Signor Vitta, io sono contenta di vivere in Svizzera e non cambierei la mia vita con un frontaliere. Ma non per questo motivo le nostre leggi e i nostri politici devono favorire i frontalieri rispetto ai residenti! Siamo in primo luogo noi residenti che finanziamo l'economia locale!

Quelli che hanno promosso Prima i nostri impiegano migliaia di frontalieri, altro che difesa dei residenti. Bugiardi!

Vitta, Vitta,stai dicendo le stesse cose che hai detto laltra sera nel laltro dibattito ,ma ci sei,o ci fai: Il ticinese ne a piene le balle ✔

Chiedete all'onorevole consigliere Vitta, quanti frontalieri lavorano nell'azienda Gucci che risiede sul suolo del paese in cui era sindaco a quel tempo dell'apertura.....diceva che si sarebbero presi prima i nostri ! Provare a passare davanti alla ditta e vedere quante auto targate Ticino ci sono nel parcheggio!

Guardate il parco veicoli degli italiani che entrano in svizzera,tutte macchine nuove... e oltretutto hanno gia comprato casa...loro!

perché avete due ospiti che rappresentano il padronato!? E nessuno che rappresenta il lavoratore !!

in Ticino si vive malissimo tra noi comuni mortali, paghe che non rispecchiano i rincari e le spese aumentano, lascino il Ticino agli italiani direttamente cosi ce lo affondano del tutto

Doveva essere una trasmissione su Prima i nostri ma è solo l'ennesima trasmissione sul mercato del lavoro, con politici che fanno promesse fasulle.

forse mi sfugge il senso di cosa dice vitta, ci sono aziende che hanno problemi e vanno aiutate perche lavorano sul mercato interno, quindi vanno male, e aziende che devono essere piu flessibili , significa frontalieri e salari da fame, se no vanno male. Tutti vanno male allora...

Signor Vitta, all'avanguardia di cosa? Con un disastro sociale annunciato da tempo? Che avanguardia del piffero con un'economia che distrugge territorio e persone!

Signor Vitta, abbiate il coraggio come politici votati da NOI CITTADINI SOVRANI di disdire i bilaterali, stoppare il dumping, smettete di dirci che il precariato è un'opportunità e che siamo dei frignoni. Tutta questa situazione è la conseguenza di una politica devastante dove si sgravano e favoriscono tutta una parte di imprenditori senza scrupoli ! Che non apportano di certo nessun valore aggiunto ma depredano a man bassa il nostro territorio! È ora di dire basta! E voi siete la chiave di svolta! Qui non è questione di non potere ma di non voler cambiare la situazione.

Io sono stato licenziato per un anno sono stato in giro a cercare un lavoro ma avendo superato i 50 anni niente da fare , allora mi sono rimesso in gioco facendo L' artigiano ora ci si mette la legge Lia a fermarmi di nuovo . Vorrei sapere cosa mi aspetta per il futuro ? Sicuramente sono molto preoccupato perché non vedo tanto futuro perché come me siamo veramente in tanti .

Secondo me dovremmo togliere lo statuto di frontaliere, abbiamo bisogno di manodopera estera? Va bene, chi vuole lavorare qui deve vivere qui, spendere qui, integrarsi a tutti i Livelli e farebbe girare l economia. Risolveremmo così tanti problemi, tra cui il traffico, il dumping , le disparità. Chiedendo ovviamente stesse prestazioni che agli svizzeri come conoscenze linguistiche e riconoscimenti dei diplomi. Sono certa che pochi verrebbero ....

un salario minimo per ridurre chi è oggi assistito

La massa dei frontalieri che abbiamo per volere dei "nostri" imprenditori è pari al 30% della forza lavoro in Ticino. Quindi il 30% della massa salariale versata interamente all'estero, che non resta quindi nelle casse cantonali.

Se vivi vicino ad un campo di Rose, profumi di Rosa.... se vivi vicino ad un campo di Lavanda, profumiamo di Lavanda... noi ticinesi viviamo vicino ad un lettamaio!! Cercasi profumo x i nostri Politici Contadini poco Bio...

Questo è il risultato di Votare contrario al salario minimo per poi votare favorevole a "prima i nostri". In una parola: incoerenza

Come gia avete detto nel servizio, dal mio punto di vista per chi guarda i dati statistici e comodo lavarsi la coscienza dicendo che la disoccupazione e nella norma. . Ma appunto dopo due anni c`e l assistenza! Quindi facciano delle vere statistiche! Ho il permesso C, Sono nata e cresciuta qui, ho 42 anni, per mia fortuna mai usufruito di nulla (disoccupazione o altro) non mi sono mai posta il problema, ma credetemi negli ultimi anni , questa situazione mi spaventa! Soprattutto quando sento che nei posti statali lavorino stranieri! Dovrebbero esserci solo Svizzeri!

Bilaterali o no la colpa e dei datori di lavoro che vogliono guadagnare sempre di piu! Perché non far lavorare tutti all`80% ma con lo stipendio del 100%? Ci sarebbe piu benessere nel mondo del lavoro (si lavorerebbe con piu gioia) e piu lavoro per tutti! E smettiamola di dire che la percentuale dei disoccupati diminuisce... molti dopo la disoccupazione vanno in assistenza!!!

bisogna fare pagare una tassa di almeno 1000,- franchi al mese ai datori di lavoro per ogni frontaliere, se è vero che come dicono loro non trovano personale indigeno possono versare una somma simile

Penso che in svizzera abbiamo gia un alta percentuale di stranieri domiciliati. Perché nn facciamo in modo di :- vuoi lavorare qui?- Bene ci abiti

Il problema bisogna andare a risolverlo alla fonte, sono i gerenti delle ditte che bisogna sanzionare visto che sono loro ad assumere il personale!! Peccato che i politici rappresentano di piu proprio questi -imprenditori- invece della popolazione!! Claudio

mi viene il groppo in gola per i nostri giovani, dove siamo andati a finire ........

Lo sbaglio più grande è di considerare questo aspetto solo in termini economici e non in termini sociali. Se si considera che le persone residenti non contribuiscono unicamente in termini professionali, economici ma pure sociali arrichendo il Ticino dopo il lavoro,attraverso attivita sportive, politiche, religiose, contribuendo a migliorare l'educazione, etc. La popolazione locale a contribuisce in termini sociali credo molto di piu di frontalieri che entrano solo per un motivo economico. Sostenere le persone residenti in principalmodo fa parte della sostenibilita sociale. E triste...

Liberateci da tutto questo dolore. Non e vero che il 4% e in disoccupazione, tantissime persone sono in assistenza perché hanno superato il termine quadro. La Svizzera ci sacrifica in cambio dei bilaterali. Questo economista, vive con la sedia al caldo, non ha nessuna idea di come viviamo noi, noi laureati senza lavoro!

Buonasera, mio figlio cittadino Svizzero,è in assistenza da molto tempo, ha 40 anni, diploma di vendita ,divorziato, con 1 figlio. Ha inviato centinaia di curriculum, quasi mai riceve risposta, non lo convocano mai per un colloquio, sempre stessa risposta...(siamo al completo).... E' abbandonato a se stesso, non è piu' iscritto all'ufficio del lavoro, lo hanno escluso in automatico, dato ha terminato la disoccupazione. Da qualche mese è caduto in depressione. Non è seguito da nessuno, non lo convocano mai. Chi è in assistenza non ha nessuna persona di riferimento che li segue.

Magari il salario minimo aiuterebbe qui sta in condizioni precarie

Anche stasera l'ennesima trasmissione condita di pseudo esperti che finisce per criminalizzare tutta l'economia ticinese. Questo non è servizio pubblico, ne possiamo fare a meno.

È inaccettabile che i giovani non riescano a trovare un impiego e che finiscano in assistenza ! La situazione è critica e i dati parlano chiaro. Basta parole, più fatti !

come mai dite che la percentuale di disoccupazione e al 4% quando sappiamo bene che in realta non fanno parte di questa statistica chi non ha piu diritto alla disoccupazione ? Grazie Giuseppe Sieber

Il dato del 4% riguarda il tasso di iscritti agli uffici di collocamento, un dato scientifico e preciso. Come si è visto nel servizio, non tutti concordano nel ritenerlo il più adatto a definire il fenomeno della disoccupazione.

a mia moglie laureata in economia, mente cercava lavoro e stato proposto di lavorare al 100% piu il sabato per 1000 franchi al mese in un noto studio dentistico di Lugano, sul famoso lungo Lago di Lugano. Giuseppe Sieber

Falò Nelle aree di servizio si viene sottopagati anche facendo le oltre 200 ore mensili.. bisogna fare qualcosa!!!

I promotori di "prima i nostri" hanno tutti frontalieri al 90% e salari da fame... Non è che vogliono salari da fame per tutti?

60 000 frontaglieri per uno stipendio di 1000.- al mese escono dal Ticino Sessanta milioni di franchi.... a Lugano bar vuoti pizzerie vuote negozi vuoti... palle..piene!!

Falò le cifre della disoccupazione sono fasulle!!! Bisogna aggiungere tutte le persone che sono in assistenza

vergogna ..non sostenere prima i nostri e VERGOGNOSO. .

Per aiutare il lavoratore residente in Ticino ad avere un lavoro con una retribuzione -dignitosa-una soluzione sarebbe quella di utilizzare una parte dei contributi disoccupazione per sostenere le ditte che assumono residenti. Gio

È inaccettabile che dei giovani finiscano in assistenza ! La situazione è critica e i dati parlano chiaro !

fare acquisti in ticino in negozio con maggioranza frontalieri equivale a fare acquisti in italia. Quindi se si inizia a snobbare questi commerci poco indigeni magari qualcosa cambia.

La storia insegna...solo un altra grande guerra sistemerà la situazione odierna. E siamo vicini....

A quando una corte costituzionale che selezioni le iniziative davvero concrete? Sennò continuiamo a paralizzare il Paese per anni... e nulla cambia.

Falò Buonasera Sono entrata in Svizzera, dall`Italia, alla fine del 1999 quando mi sono sposata. Ho vissuto sulla mia pelle il prima e dopo degli accordi bilaterali. Senza contingenti andremo sempre peggio. Ogni paese ha il dovere di tutelare la gente che vive in esso. Manuela.

Secondo me i partiti di destra (Lega + Udc) scendono in campo solo quando sono sicuri di vincere, altrimenti avrebbero lanciato il referendum contro la legge di applicazione del '9 febbraio' invece di trovare mille giustificazioni per tirarsi indietro lasciando però l'elettore parecchio perplesso su quali siano i loro fini politici. Per cui un plauso a Dadó che, anche se non è uno dei miei politici preferiti, ha avuto il coraggio di metterci la faccia fino in fondo a prescindere dall'esito della sua iniziativa.

Mio marito sta cercando lavoro da 1 anno e mezzo. Qualche settimana fa é riuscito a passare la prima selezione per un posto di contabile poi siamo venuti a sapere che requisito fondamentale era di essere residenti in comuni lombardi; scartato quindi solo perché é residente in Ticino. Vergognoso!

Falò domanda pratica: la ditta vogele moda è stata venduta e non esisterà più. Al suo posto arriveranno i negozi ovs dall`italia. Potranno licenziare tutti a favore dei frontalieri?? Che costano meno?? Grazie

Ma siamo realisti ,ci stanno sostituendo ✔✔✔Grazie agli imprenditori senza nessuna cosenza sociale ✔✔✔

Perché ci si nasconde dietro alla disoccupazione al 3% se è al 7%? se il 7% non è un dato "impreciso" non dovrebbe essere priorità assoluta per il ministro del lavoro precisarlo e quindi capire quanti sono i disoccupati?

Falò il problema sono i padroni come il sig centonze che sfruttano i bilaterali per assumere solo frontalieri per pagarli meno! Di questi imprenditori e di queste aziende non ne abbiamo bisogno. Fo di ball!!!

Vedo che la propaganda mediatica iniziata nei primi anni del 2000 continua senza freni. In pratica ci viene detto che: 1) la disoccupazione è sempre in calo, 2) i posti di lavoro sono in aumento, 3) la libera circolazione è un toccasana per l'economia, e 4) Bruxelles è l'ombelico del mondo. La verità, quella vera e non quella mediatica, invece ci dice che: 1) tanti ticinesi sono costretti ad emigrare nella Svizzera interna o all'estero 2) tanti (anzi troppi) ticinesi sono a beneficio dell'assistenza o dell'invalidità 3) tanti di ticinesi si son messi in proprio pur di continuare a lavorare.

Falò domanda pratica: la ditta vogele moda è stata venduta e non esisterà più. Al suo possono arriveranno i negozi ovs dall`italia. Potranno licenziare tutti a favore dei frontalieri?? Che costano meno?? Grazie

Signor Chiesa, abbiate il coraggio di proporre al popolo di disdire gli accordi bilaterali, così la questione sarà chiara e coerente. Ivan

Gli imprenditori fanno finta di fare gli interessi dei lavoratori mentre il loro interesse e assumere personale frontaliere a 2000? mensili e arricchirsi. Anche ai sindacati interessa poco, per loro sono 68000 entrate mensili a 35.- facili facili

Dopo 18 mesi di disoccupazione, stavo per firmare un contratto di lavoro nel settore dei trasporti di persone. Al ultimo momento hanno assunto un altra persona.Un paio di giorni dopo ho scoperto per caso che la persona assunta arriva da Ponte Tresa per 1500chf. La cosa più stupida e che la ditta riceve incentivi cantonali, che se ragioniamo, questi soldi cantonali/statali, finiscono in un altro stato, Italia. Vergognoso. Il popolo svizzero dovrebbe imparare dal popolo rumeno, che se guardiamo proprio in questo momento sono in strada.

In uno dei paesi più democratici del mondo non vengono più applicate le iniziative votate dal popolo!! Ma dov'è finita la buona vecchia Svizzera? Se andiamo avanti così...

È ora di applicare la reciprocità burocratica nei confronti degli stati confinanti e dell'UE; e di denunciare il dumping salariale causato dai bassi redditi in uso dei medesimi stati

Magari qualche ospite fuori dal (solito) coro neo-liberale?? Ci diranno il solito: non lamentiamoci che la disoccupazione è bassa, l'economia va bene, "prima i nostri" non si fa per colpa dei comunisti... L'esplosione dell'assistenza non esiste...

Contratti a ore effettive 8 dichiarate 5, in Italia con 1500 ? si vive, ragazze di 25 anni con 25 ore settimanali a 18,50 all`ora vivono bene , un carabiniere con 20 anni di lavoro domeniche comprese prende 1400 ? al mese... anche in Italia un mese ha 30 giorni... una mia amica svizzera 45 anni all`ufficio disoccupazione come aiuto domestica gli hanno riso in faccia e consigliato di andare ad abitare in Italia... io prendo 4000.- al mese...per fortuna mio padre e nato prima di me!!: saluti. Uno Svizzero

Una soluzione ci sarebbe: l'obbligo degli odierni frontalieri a prendere il domicilio in Svizzera. Questo li costringerebbe a far fronte quindi alle spese e ai costi della vita che vigono da noi. Nessuno potrebbe più accettare stipendi da fame. Il vero problema sono i costi della vita in Svizzera che rendono sempre più abissale la differenza tra noi e gli abitanti di oltre frontiera, che possono accettare tranquillamente stipendi per noi assolutamente ridicoli. Purtroppo è duro da sfatare il mito degli svizzeri ricchi.

Fin che gli imprenditori fanno finta di fare gli interessi dei lavoratori mentre il loro interesse e assumere personale frontaliere a 2000? mensili e arricchirsi. Anche ai sindacati interessa poco, per loro sono 68000 entrate mensili a 35.- facili facili

I nostri giovani devono emigrare Zurigo se va bene o all`estero se male Ma per fortuna che per noi e un arricchimento! Diventeremo un paese per vecchi! Grazie

Prima i nostri... Prima loro... Così o cosà, sono 4 anni che ho dovuto abbandonare il Ticino. Nel "bel cantone" la disoccupazione stava finendo. Fortuna vuole che ho trovato al nord delle Alpi... e sacrificato Famiglia ed amicizie ho potuto rientrare nel mondo del lavoro. Ma il Ticino... oramai... per me resterà solo una metà per le vacanze. Possibilità per rientrare non ne vedo, ne a corto, ne a lungo termine.

A causa della libera circolazione delle persone i frontalieri italiani sono passati da 20000-30000 a più di 60000 in pochi anni e il 55 % di essi lavora nel settore terziario!!! Qui c'è una vera e propria sostituzione dei residenti!!!! tutto questo è colpa della libera circolazione delle persone!

Attenzione é il tasso di disoccupazione che scende o sono le persone che sono da tanto tempo in disoccupazione (e quindi sfigurando dalla disoccupazione) #enoivotiamo . . .

a mia moglie laureata in economia, mente cercava lavoro e stato proposto di lavorare al 100% piu il sabato per 1000 franchi al mese in un noto studio dentistico di Lugano, sul famoso lungo Lago di Lugano. Giuseppe Sieber

Imparare dagli Inglesi. Popolo con gli attributi!

- troppi i nostri giovani disoccupati ! Buonasera Gianni

come mai dite che la percentuale di disoccupazione e al 4% quando sappiamo bene che in realta non fanno parte di questa statistica chi non ha piu diritto alla disoccupazione ? Grazie Giuseppe Sieber

Nelle statistiche non vengono mai menzionate le persone che dopo la disoccupazione sono finite in assistenza, non capisco come il cantone che li paga non riesce a quantificare il loro numero e come mai non vengono assimilate alle persone in disoccupazione. Non dimentichiamo che le persone che sopravvivono nel nostro cantone non pagano tasse e non spendono, traete voi le conseguenze ....!!

Lavoro per una grande banca ticinese e nel mio dipartimento, altamente specialistico, non viene assunto uno svizzero dal 2007. Sono arrivati e partiti una trentina di italiani ma di svizzeri neanche l'ombra (e non è che non ci fossero candidati svizzeri idonei e competenti...anzi). Probabilmente è ora che i nostri governanti aprano finalmente gli occhi e la smettano di fare campagna elettorale.

I dati sulla disoccupazione ticinese sono tutte farlocche; La SECO vuole buttare il fumo negli occhi dei ticinesi solamente per difendere la libera circolazione delle persone! I dati statistici non tengono conto le persone che sono entrate nel vortice dell'assistenza!!! BISOGNA DUNQUE ASSOLUTAMENTE DISDIRE LA LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE PERSONE CHE STA AFFOSSANDO LA NOSTRA QUALITA' DI VITA!!!!

Falò, giovedì 23.05.2019, ore 21:10

In onda
  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
21:10
Seguici con