Falò
giovedì 17/01/19 21:10

Tutti vogliono le Officine

di Antonio Ferretti e Marco Dalla Fiore

Castione o Bodio?  Ma anche Chiasso potrebbe funzionare, e c’è anche chi vorrebbe proseguire l’attività nello storico stabilimento di Bellinzona! Il progetto delle FFS di realizzare in tempi brevi un centro per la manutenzione dei treni ha suscitato entusiasmo ma anche discussioni infuocate. Per il Ticino l’occasione è importante perché si vorrebbero investire ben 120 milioni di soldi pubblici. E in gioco non c’è solo la creazione di un complesso industriale, conteso principalmente tra Bodio e Castione; il progetto comporta infatti anche la nascita di un nuovo grande quartiere in pieno centro a Bellinzona. Un’operazione destinata a cambiare il volto della capitale ticinese che potrebbe però naufragare se non si trovasse una soluzione in tempi ragionevoli. In vista della votazione in Gran Consiglio per il credito, Falò ha cercato di chiarire gli aspetti principali della vicenda.

Ospiti in studio il Granconsigliere Bixio Caprara e il Consigliere nazionale Fabio Regazzi.

Commenti (20)

Commenti conclusi!

Non è piu possibile aggiungere commenti.

In tutta questa storia c'è qualcosa di sospetto; sembra quasi una strategia pensata per creare dissapori, far inoltrare opposizioni e ricorsi, generare tempi lunghi, mettere in difficoltà la politica, sobillare i vari antagonismi e quindi, finalmente, poter spostare altrove le officine, come da sempre da Lui desiderato, dando evidentemente la colpa alla "solita litigiosità" dei ticinesi. Del resto Lui si è già lasciato scappare mezze frasi che avvalorano questi sospetti. Machiavelli vi ricorda qualcosa? Il cognome dello stratega ha la stessa iniziale!

Ma se a Biasca c'è questo problema del "Nodo della Giustizia", come riusciranno le FFS a portare (in tempi ragionevoli...) i treni TiLo (Ticino/Lombardia) oltre Gottardo per le manutenzioni ? Inoltre, considerando che alla fine dei conti le FFS lavorano con "soldi nostri", ritengo sia opportuno investire anche 300 mio supplementari per rivitalizzare le valli e non rinunciare a terreni preziosi per l'ambiente.

Alle officine devo una professione, a Meyer al limite un biglietto del treno. A mio vedere si fa di tutto per togliere le officine dal Ticino. Speculazioni a non finire. E poi interessante il fatto che non riescano a portare i Tilo a Bodio per la manutenzione ma andrebbe bene dislocare le officine a nord delle Alpi, qualche cosa non torna! Meyer ha un conto in sospeso con le officine, ha già perso la faccia qualche anno fa e non tarderà a togliersi questo sassolino dalla scarpa. E noi ci piangeremo addosso, come d'abitudine.

Se si libera lo spazio delle attuali officine, si metta lì l’ospedale cantonale invece di sacrificare altro verde ai Saleggi! Meglio di fantasiosi progetti di poli tecnologici che non verranno mai

Quando tra tutti gli interessati avranno trovato un'accordo, sarà già attivo il teletrasporto......politici bla-bla....troppi soldi in gioco, vogliono accaparrarsi una bella fetta pro-saccoccia.

Ma se sembra cosi difficile portare i treni fino a Bodio, dove si farebbe la manutenzione dei TILO qualora le FFS decidessero di lasciare il Ticino come da -ricatto Meyer-?

Io sinceramente non capisco ancora perché si continui ancora a litigare tra Bodio e Castione, quando a Chiasso ci sono fasci e fasci di binari praticamente dismessi. Senza contare che ha tutti i vantaggi di avere una stazione terminale con una circonvallazione ferroviaria già esistente. Inoltre non vedo il motivo per cui noi come Cantone dovremmo pagare 100 Milioni di Franchi per acquistare il terreno e lo spostamento delle officine, mentre a Chiasso i terreni sono già di proprietà delle ferrovie, per cui ci sarebbe un ulteriore risparmio.

Bodio e il posto ideale per le officine!!

Ma portando tutto oltre Gottardo i treni x andare in manutenzione non devono più passare da Biasca? Fanno il giro da Domodossola? Restiamo seri

bravo regazzi, l`unico che spiega e racconta tutto senza nascondere nulla. La gente deve e vuole sapere caro caprara. Ci sono in gioco molti soldi pubblici.

Bodio e il posto ideale per le nuove officine!!!

A me sembra tanto logico installarle a Bodio, su un sedime disastrato ed inutilizzato, già allacciato alla linea ferroviaria. No, vogliono deturpare un terreno pregiato a Castione !

Soliti ticinesi che non sanno mettersi d'accordo, così le officine andranno oltre Gottardo. Comunque Castione. Vergogna di essere ticinese.

Litiga litiga.....addio giocattolino, poi andate a chiedere ai vari politici magna magna come mai !

Castione

Vergognoso bruciare i terreni di Castione in questo modo. Le officine vogliono solo un terreno con un valore in futuro sicuramente in aumento.

Se si vuole riattare una cascina si hanno mille leggi e problemi; qui sembra che si faccia quello che si vuole e nessuno in Cantone batte ciglio, anzi.

Mah, i vertici delle FFS hanno fatto bene i loro calcoli immobiliari....adesso i nostri (vostri) politici si scanneranno per portare fieno in cascina ( la propria)....a noi mortali cittadini toccherà solo finanziare, e alla fine un pugno di mosche in mano....nel futuro stabile ci sarà tecnologia e macchinari autonomi che, assieme hai frontalieri, lasceranno ben poco alle casse cantonali....vedremo.

Falò io sono per Bodio ma il problema vero è non viene detto é la nuova galleria. Il treno che deve eseguire la manutenzione deve uscire dalla galleria e tornare indietro. Invece per Castione continua sensa perdere tempo.

Se si vuole riattare una cascina si hanno mille leggi e problemi; qui sembra che si faccia quello che si vuole e nessuno in Cantone batte ciglio, anzi.

Pulimania
Falò, giovedì 22 agosto 2019

In onda
  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
21:10
Seguici con