Falò 15.10.2020
giovedì 15/10/20 21:10

Una raffica di debiti

di Philippe Blanc

È l’economia dei furbi. Passano da un fallimento all’altro. Chiudono ditte alla sera e ne riaprono un’altra il mattino dopo, sfruttando leggi e regolamenti. Fanno debiti per centinaia di milioni. I danni si ripercuotono su tutta l’economia cantonale. Ma vanno avanti imperterriti. Come è possibile fermarli? Puntata di Falò dedicata ai fallimenti seriali.

Ospiti in studio Matteo Donataccio, direttore del Planet Wellness Village e Andrea Balerna, Procuratore generale aggiunto TI

Presa di posizione di Aurelio Giannino 15.10.2020.pdf  

Commenti (26)

Commenti conclusi!

Non è piu possibile aggiungere commenti.

Fare televisione all'americana, dopo aver infettato Comano tramite Patti Chiari, continua a diffondersi forse complice calo d'entrate. La frase di benvenuto al primo intervistato è emblematica. Di tutte le realtà che potevano essere soggette ad un servizio dedicato a "fallimenti seriali" perché proprio il Planet? Esiste da quando sono nato. Quanto fatto con quella costruzione in disuso è ammirevole. Hanno mirato in alto, ma il servizio dice che stanno pagando i debiti. Questo servizio non li aiuterà a risalire. In un Ticino in picchiata, RSI avrebbe potuto aver più tatto con chi ancora investe

Questa specie di “signore” si deve vergognare, solo e semplicemente. Io ero iscritta e ho frequentato quella struttura che lui “dirige” durante la riapertura nella nuova sede. Per mesi non hanno funzionato riscaldamento, aria condizionata ed è assolutamente vero che ci si allenava praticamente in un cantiere con tutti i rischi annessi. Ero in confidenza con la mia trainer e so per certo che lui non pagava gli stipendi con regolarità anzi con molto ritardo. Ma le persone non hanno denunciato perché hanno paura delle ritorsioni di questa persona. Perché le autorità non sono intervenute prima?

caro sig. Giannino, nessuno le deve nulla riguardo al suo "impegno profuso a pagare i debiti accumulati.." È un suo dovere. Piuttosto parliamo della sua totale mancanza di rispetto nei confronti dei suoi dipendenti - padri di famiglia - dimostrata non presentandosi alle numerose udienze in Pretura per risolvere le sue situazioni di debito nei loro confronti. Parliamo degli operai ai quali ha sviolinato false promesse, lasciandoli senza stipendio per mesi! Lei è stato titolare di diverse ditte, ma la storia è sempre la stessa. Vergogna!

Siamo messi malaccio se quello del caffè fa lavori di carpentiere non mi stupirei che il prossimo appalto edilizio lo vinca il giardiniere ecc.

Sono convinto che il Signor Donataccio avrebbe o troverà le soluzioni per far fronte al giusto ... non vedo una famiglia non corretta sarebbe troppo esposta, piuttosto vedo un coraggio di fare un opera colossale sicuramente con problematiche a noi sconosciute ... puntare il dito come fanno nella trasmissione non lo trovo corretto ...comunque ci sono 90 dipendenti assunti ed un investimento di milioni di franchi visibili e sicuramente molti altri artigiani pagati e contenti ... spero in una soluzione pacifica e che si trovino i giusti compromessi e che tutto finisca in un lieto fine ...

Per eventuali segnalazioni alle istituzioni: admin@rangiat.ch

Falò Il Municipio di Lugano Non ha mai Imparato niente ! Guardiamo il LAC (e i suoi parcheggi sotterranei ... ?)

Frase del giorno : Non vedo, non sento, non parlo.....

A Zurigo si e in Ticino no .... come diceva Totò: ma mi faccia il piacere!!!!

E con lui il direttore (?) dei lavori !!!

Il municipale Badaracco dovrebbe vergognarsi !

ma come fa Badaracco a dire che e un lavoro perfetto ? Ma noi vediamo il filmato !!! Un lavoro scadente ! E il Municipio non controlla che i lavori vengono subappaltati ???

ma come fa Badaracco a dire che e un lavoro perfetto ? Ma noi vediamo il filmato !!! Un lavoro scadente ! E il Municipio non controlla che i lavori vengono subappaltati ???

Cara Monica, purtroppo abbiamo molti in parlamento che non hanno nessun interesse a cambiare le cose in Ticino .... chi elegge i procuratori? e il gatto si morde la coda ...

Mi auguro che non resti solo un servizio giornalistico: una presa di posizione politica ci sarä? Autorità? Sapremo quale sarà l'epilogo del dossier Wellness Planet? Questo sistema delle ditte fallimentari purtroppo è un'altra piaga del Ticino, la classe bassa e media diventa sempre più povera...

Ma da chi sono protetti questi farabutti? Siamo proprio l`appendice della vicina fallita Italia, non c`e limite al peggio.

Più volte è in più servizi l’edilizia privata della Città di Lugano è presente in questi servizi con tutte le responsabilità che ne derivano! Jelmini e i vari responsabili a capo dell’edilizia privata nascondono tutto!!! Questo andazzo persevera e nessuno approfondisce! Siamo a disposizione per mostrare o fare un servizio dell’incompetenza di alcuni funzionari coperti e sostenuti da Jelmini è company

successo analogamente sul mio cantiere di riattazione di un rustico. Ad un certo punto la commissione paritetica ci blocca il cantiere per la presenza di lavoratori irregolari. Noi pagavamo alla società li stipendi regolari. la ditta usava lavoratori in nero e si intascava la differenze per oltre 25.000 CHF. Dopo il blocco del cantiere non è successo nulla. La commissione paritetica non ha proceduto contro la società usando come scusante che non riusciva più a raggiungere le persone. La società non pagava i suoi fornitori che quindi si avalevano su di me. Le autorità non hanno fatto nulla

In questo mare di mXXXX ci sguazzano avvocati e fiduciari locali, quelli che poi siedono anche in parlamento (e anche più in alto) e c'è gente che li vota; un Cantone che ormai, diciamocela tutta, non appartiene più ai suoi cittadini ma a dei fantasmi ingordi e senza scrupoli. E agli amici degli amici, Signor Badaracco!

Io ed alcuni colleghi abbiamo avuto il "piacere" di lavorare nel cantiere. Ci ha fatto emettere fattura intestandola alla casa madre inglese. I bollettini delle ore giornaliere era difficile farseli firmare. Il capocantiere (ora amministratore) si è persino trovato con il cellulare inutilizzabile perché non pagavano neanche le bollette del telefono. L'impressione era che avesse grossi appoggi politici.

Buona sera questa persona che sta adesso alla intervista, pieno di debite fa proprio vomitare a sentirlo ;;;che e questo cafone, il cantone dove , questa persona dovrebbe esser in carcere, e noi qua paghiamo e dobbiamo essere oneste ?????? Che ticino e questo ???? Ma adesso dove e la giustizia ???? Ma non ho parole !

perché mostrare questi impresari da strapazzo? buttate i soldi del canone e non risolvete nulla... libera circolazione dei truffatori, ne è pieno il Foglio Ufficiale, basta sfogliare quello

Mammamia ! Che tolla ! Siam messi male ! Hanno la faccia come il cxxo ! Se tutti i cittadini facessero cosi, povero Ticino ! E chi dovesse vegliare DORME !!!!!

vergogna in Ticino succedono cose assurde. I farabutti aprono ditte, falliscono e poi riaprono una nuova societa. Hanno la truffa nel DNA. E i controlli scarseggiano. Biancamaria Mazzucchelli

Permessi rilasciati con la complicità di qualche politico ? Oneri sociali/ imposte/ ecc..non pagati........i soldi di NOI TICINESI !

E veramente disgustoso vedere questa gente che non paga, per me, normale cittadina che sono sempre a giorno con i pagamenti. Una cella di un metro quadrato e buttare via le chiavi: solo questo si meritano. Ma sono talmente sfacciati che vanno comunque in giro a fare gli spacconi.

In onda
  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
21:10
Seguici con