Arno Camenisch
Arno Camenisch (RSI)

Arno Camenisch

La 1, domenica 15 dicembre 2013, ore 19.15

Romanziere, poeta e drammaturgo svizzero, Arno Camenisch è un autore singolare, del quale non esiste equivalente in patria. Ad essere fuori dall’ordinario non sono tanto i temi delle sue opere, quanto piuttosto la sua maniera di scrivere, diretta discendente dell’oralità, di cui mantiene la forza espressiva e melodica.

Nato e cresciuto a Tavanasa, nel Canton Grigioni, nella sua prosa si incontrano e si fondono il tedesco, il dialetto svizzero-tedesco e il romancio, talvolta anche l’italiano, formando un insolito ma intrigante “impasto linguistico” come lo definisce il linguista Chasper Pult.

Un autore, insomma, che fa buon uso del multilinguismo svizzero, ma non solo. Anche l’ambientazione dei suoi testi si rifà tutta ai Grigioni e alle sue montagne, orizzonte che Camenisch conosce meglio di ogni altro. E se a causa di un linguaggio regionalista e di una società prettamente alpina i suoi testi possono apparire inaccessibili, sorprende sapere che essi sono tradotti non solo nelle quattro lingue nazionali, ma anche in inglese, olandese, ungherese, rumeno, bulgaro, un modo per aprirsi al mondo e trasformare in maniera insolita i suoi personaggi: in una versione inglese, il romancio sursilvano con cui si esprime un contadino grigionese ha ottime probabilità di diventare, ad esempio, un dialetto scozzese.

Un linguaggio universale, una penna giramondo. I racconti Sez Ner, Dietro la stazione e Ustrinkata – titolo, quest’ultimo, vincitore del premio federale di letteratura nel 2012 – compongono una fortunata trilogia che raccoglie in sé tutta l’essenza dei grigioni e che Camenisch ha già presentato in diverse parti del globo attraverso delle letture pubbliche. Soddisfazioni e successi per l'autore grigionese, diplomato all’Istituto letterario svizzero di Bienne, che dalla pubblicazione del suo primo romanzo in romancio, Ernesto ed autras manzegnas, nel 2005 non si è mai fermato un istante e che, quale giovane e dinamica promessa delle lettere svizzere, non accenna certamente a rallentare il passo.

Arno Camenisch

Arno Camenisch

La1, domenica 15 dicembre 2013, ore 19.15