Monica Piffaretti (RSI)

Monica Piffaretti

La 1, domenica 11 maggio 2014, ore 19.15

Da giornalista a direttrice de LaRegioneTicino a scrittrice, nella storia di Monica Piffaretti sono raccolte tante storie, tappe del percorso di una prima donna che accetta la sfida della dimensione locale e sale, appena trentenne, alla testa di un quotidiano in Svizzera, un primato in tutto il Paese e una rarità nel mondo intero.

Giovanissima, si ritrova così vestita di una carica importante e tutt’altro che semplice, anche se va detto che Monica Piffaretti è una che le idee chiaro sembra avercele fin dall'inizio. Dopo la laurea in economia politica e aziendale all’Università di Berna, sceglie subito la strada del giornalismo; una breve esperienza al Corriere del Ticino e poi di nuovo nella capitale elvetica come corrispondente parlamentare del quotidiano ticinese. Gli oltre sei anni di cronache da Palazzo Federle sono segnati da grandi dibattiti e da prime pagine: dal caso Kopp al referendum per l’integrazione europea, passando per i festeggiamenti del Settecentesimo della Confederazione.

Nel 1993 rientra in Ticino e ad attenderla non vie più il lavoro di giornalista, bensì quello di direttrice del quotidiano LaRegioneTicino. Vi si dedicherà fino al 1999, anno in cui cede il suo posto al marito, Matteo Caratti, per convogliare le sue energie verso la famiglia e la scrittura, anche se il richiamo della professione è forte e Monica rimarrà attiva come editorialista e come presidente della commissione di esami per l’ottenimento del diploma di giornalista.  

Osservatrice attenta e curiosa di quanto avviene nella Svizzera italiana – e non solo – facendosi guidare dalla sua innata curiosità e dal suo intuito, di donna e di giornalista, fa il suo esordio narrativo nel 2009 con La panchina di Samarcanda, una raccolta di brevi storie rivolte soprattutto ai giovani. Nel 2010 quest’opera le regala una “Targa speciale” al Premio Stresa, un ottimo auspicio per le pubblicazioni successive, di cui l’ultima della serie è freschissima di stampa: si chiama Il mistero della Casa di marzapane ed è edita da Salvioni.

DAGLI ARCHIVI RSI

 

Mare di plastica

Seguici con