Il Lavoro

Senza voler generalizzare tutti abbiamo un po’ una storia d’amore e odio per il nostro lavoro. Ci sono la carriera, i sogni, le realizzazioni personali, la felicità che supera la stanchezza e la commozione per la partenza di un collega, ma anche le responsabilità che a un certo punto abbiamo dovuto assumerci, l’impegno che diventa sacrificio, l’ansia, lo stress, la noia. Ci sono il ricordo del primo lavoro e lo spirito con cui si guarda avanti, verso la pensione. Ci sono la scelta difficile di una professione, e gli altri lavori, le altre strade che a un certo punto sono sembrate possibili. C’è il lavoro come passione, come alibi o come terapia. E poi, non dimentichiamolo, c’è anche il tempo libero!

Formula 1: GP d'Austria

Seguici con