Puntata del 27 dicembre 2017

Inquinamento transfrontaliero

Puntata del 27 dicembre 2017

Inquinamento transfrontaliero

Puntata del 27 dicembre 2017

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Eutrofizzazione è un termine quasi estinto alle nostre latitudini, ma che andava per la maggiore tra gli anni 70 e gli anni 80 del Novecento, quando la salute del Ceresio destava non poche preoccupazioni. Tanto che il Quotidiano andò in trasferta a Bissone, per un’edizione speciale dedicata al cosiddetto “grande malato”. A 30 anni di distanza da quella diretta, torna in studio con Valeria Bruni un protagonista degli anni della lotta all’eutrofizzazione: l’ingegner Alberto Barbieri, che allora era il coordinatore delle ricerche scientifiche sulla situazione del Lago Ceresio per il Dipartimento dell’ambiente nell’ambito della Commissione internazionale per la protezione delle acque italo-svizzere.

E un altro tipo di inquinamento andava facendosi strada proprio in quegli anni, quello del traffico transfrontaliero. Nel settembre del 1987, per sensibilizzare l’opinione pubblica e le autorità italiane sul tema, venne organizzato un “battello verde italo-svizzero” in partenza da Como. Uno dei promotori della manifestazione era Carlo Lepori, allora presidente dell’Associazione Svizzera dei Trasporti, che sarebbe poi confluita nell’Associazione Traffico e Ambiente. Valeria Bruni lo ha ritrovato all’imbarcadero di Lugano.

 


I filmati originali di questa puntata


Al capezzale del Ceresio

Il battello verde italo-svizzero

Demis Roussos

Condividi