Vacanze in fumo

di Michele Rauch e Luca Marcionelli

Vacanze in fumo

Puntata del 15.05 - A causa del Covid-19, molte vacanze sono state cancellate. A volte chi rimane col cerino in mano è il consumatore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Per molti, la settimana di Pasqua coincide con la prima vacanza della stagione. Quest'anno, l’attesa gioiosa si è trasformata in ansia prima, e in rassegnazione poi: ferie cancellate a causa del Covid-19.

Ma come la mettiamo con i rimborsi?

Gli operatori turistici e le compagnie aeree stanno facendo di tutto per non rimborsare in contanti: ma ne hanno veramente il diritto?

I viaggiatori sono obbligati ad accettare dei voucher con… data di scadenza? Più in generale, quali gli errori da evitare per non dover sottostare a penali?

A Patti chiari le storie di alcuni vacanzieri rimasti scottati e di operatori turistici senza scrupoli.

E poi c’è il capitolo assicurazioni. Anche su questo fronte non mancano le compagnie che sfruttano ambiguità e cavilli contrattuali per cercare di non sborsare un centesimo. Ma ora, notizia di questi giorni, una perizia giuridica dà loro torto.

Ne discutiamo in studio con Franco Muff, ombudsman del ramo viaggi.

Prese di posizione

 
Condividi
Commenti
Commenti
I più votati
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti