Poveri inquilini / Fuori i nostri | Puntata intera del 1.06.2018

Poveri inquilini / Fuori i nostri

Puntata del 1° giugno 2018

venerdì 01/06/18 21:10 - ultimo aggiornamento: domenica 03/06/18 12:36

La vita è sempre più difficile per gli stranieri in Svizzera, soprattutto se in difficoltà. Norme sempre più severe e caccia a quelli economicamente più deboli. E Mamma Elvezia è arrivata anche ad espellere i suoi figli.

A Patti chiari, nel servizio di Gianluca Monnier e Matteo Born, una storia assurda, quella di una donna nata e cresciuta a Lugano, madre single di un bambino piccolo. Da 4 anni vive senza permesso di soggiorno. Da due anni aspetta l'esito di un ricorso contro la decisione di mandarla via. Lei è italiana, ma suo figlio, che ora ha quattro anni, ha il passaporto svizzero! Le sue colpe? Una serie sfortunata di eventi. La morte del datore di lavoro, la disoccupazione, il fatto di essere rimasta incinta e di aver ricevuto gli assegni integrativi e quelli di prima infanzia.

E pensare che 4 anni fa la donna era ad un passo dall'ottenimento della cittadinanza elvetica.

 

Poveri inquilini

Diverse palazzine, un’unica amministrazione immobiliare e tante accuse: scarsa manutenzione, metodi e pressioni sconcertanti, regole non rispettate e tante, troppe richieste sospette di soldi. A farne le spese – è proprio il caso di dirlo - inquilini particolarmente vulnerabili: persone e famiglie che, per lo più, vivono in condizioni economiche modeste o addirittura beneficiano dell’assistenza.

Inizia proprio dalla segnalazione di una di queste persone, qualche mese fa, l’inchiesta di Patti chiari: qualcuno tenta di alzare il velo su quello che starebbe succedendo dentro le mura di alcuni edifici del luganese. Altri seguono. Parlano. Ci mettono a disposizione documenti e testimonianze. Ci mettono in contatto con altre vittime. E non solo: per mesi, Patti chiari segue un’inquilina alle prese con questa amministrazione, documenta quanto le succede e smaschera il tentativo di inganno per addebitarle una fattura davvero salata: quasi 3 mila franchi, un patrimonio per chi vive in assistenza!

Ma come è stato possibile arrivare fin qui? Come possono queste persone difendersi da sole? E ancora: chi controlla che il denaro pubblico, che – giustamente – viene investito per sostenere persone in difficoltà economiche, non rischi di finire nelle tasche sbagliate? Il tutto raccontato nel servizio di Paola Leoni e Fabio Pellegrinelli.

 

 

 

Siamo la Svizzera: uniti nella diversità

In onda
  • LU
  • MA
  • ME
  • GI
  • VE
  • SA
  • DO
21:10
Seguici con