Ricchi e sani. Ci pensa AGEL

Puntata del 18.05.2012

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Fatture truccate - di Nadia Ambrosi

Trattamenti estetici dimagranti, non riconosciuti dalle casse malati, fatturati in modo da poter essere rimborsati dall’assicurazione malattia. E’ la denuncia contenuta nell’inchiesta di Patti chiari bloccata tre settimane fa da una decisione cautelare del pretore di Lugano. Il servizio verrà diffuso venerdì sera in una versione rivisitata, nel rispetto della decisione dell’autorità giudiziaria. Un filmato che mostra i retroscena dei meccanismi delle fatture ingannevoli e che ha fatto scattare un’inchiesta della procura pubblica. Alcuni degli istituti estetici al centro del servizio televisivo sono stati sottoposti a perquisizioni da parte delle forze dell’ordine e nei confronti dei loro responsabili è stato aperto un procedimento penale. Anche i giornalisti di Patti chiari sono stati interrogati dalla procura e in alcune occasioni si sono avvalsi della facoltà di non rispondere per tutelare le fonti. Venerdì Patti chiari renderà pubblici i documenti al centro di questa vicenda e racconterà le modalità con cui vengono compilate le fatturazioni irregolari. Un’inchiesta durata diversi mesi che ha dato un risultato preoccupante: un terzo dei centri estetici sottoposti al test di Patti chiari ha emesso fatture non corrispondenti alle prestazioni erogate, dichiarando prestazioni mai effettuate.

Ricchi e sani. Ci pensa AGEL - di Serena Tinari

Un amico ti propone un business facile facile. Poche ore di lavoro a settimana, in tutta libertà, e grandi prospettive di guadagno. Persone simpatiche ti insegneranno come si fa. Poi, non ti resta che consumare ogni giorno delle comode bustine di integratori alimentari e convincere famiglia e amici a fare lo stesso. Tutta salute, no? Se ti impegni, l’azienda ti promette addirittura “cifre a sei zeri”. Come resistere a una tale tentazione? In tantissimi, in Canton Ticino, hanno deciso di cogliere l’opportunità e sono entrati a fare parte del sistema di vendita diretta “AGEL”.
Tanti, però, se ne sono amaramente pentiti e hanno deciso di raccontare a Patti chiari le loro disavventure. Insomma, AGEL è un’occasione da non perdere o una trappola da evitare?
Cosa si nasconde dietro a questo “affare”? Chi lo gestisce? Cosa contengono e quanto costano le bustine che dovrebbero fare diventare ricchi e sani?
Patti chiari è andato a verificare ed ha fatto i conti in tasca ad Agel e al suo sistema di vendita diretta. Un’economista dell’USI ha analizzato gli schemi di guadagno che promettono ricchezza e successo ed ha scoperto che quello di Agel non è per niente un business “facile facile”. E poi: le bustine e il business di AGEL sono legali in Svizzera?
Inchiesta, testimonianze e confronto in studio. Ospite d’onore: il legale di Agel che la ditta ha deciso di inviare direttamente dagli Stati Uniti nello studio di Patti chiari.

 
 

 

 

Condividi