Venditori senza scrupoli / Prosecco

Settimanale di inchiesta e informazione sui diritti dei cittadini e dei consumatori www.rsi/pattichiari A cura di Lorenzo Mammone

Venditori senza scrupoli / Prosecco

Puntata del 18.12.2015

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Prosecco

Amici, bar, aperitivo… e bollicine! Anche dalle nostre parti il Prosecco, la bollicina a prezzo ridotto, è diventato il vino da aperitivo per eccellenza!

Già, ma cosa vuol dire Prosecco? Che tipo di vino si nasconde sotto questo nome? Tutte le risposte si trovano nel Veneto, la sua regione di produzione o ancora meglio nelle colline tra Conegliano e Valdobbiadene dove tutto ha avuto origine.

Perché sembra facile dire Prosecco, ma in realtà esiste quello DOC e quello DOCG, quello Superiore e quello di Treviso. A detta di chi lo produce però la differenza non è solo nel nome, e nel prezzo aggiungiamo noi, ma è soprattutto nella qualità e nel sapore del vino.

Ma al palato del consumatore medio queste differenze si sentono? Come riconoscere un prodotto da un altro? E come scegliere un Prosecco in vendita nella grande distribuzione?

Per rispondere a queste domande abbiamo acquistato 10 bottiglie di Prosecco tra le più vendute in Svizzera, abbiamo organizzato una degustazione e invitato 4 giudici tra cui Paolo Basso, il miglior sommelier del mondo. E alla fine abbiamo stilato una classifica!

Per sapere proprio tutto, manca l’ultimo tassello: quando ordiniamo un prosecco al bar, cosa ci servono? Con un sommelier lo abbiamo testato per voi: qualità, servizio e prezzi dell’aperitivo a base di Prosecco.

Patti chiari darà tutte le risposte per andare sul sicuro nella scelta delle bollicine giuste per le vostre Feste.

         

Sogni d'oro - Venditori senza scrupoli

Driiiin. Squilla il telefono…chi sarà mai? A rispondere sono dei non meglio specificati venditori. “Signora, ma lei è sicura di dormire bene?”

Inizia così la vicenda di un’anziana signora di 88 anni. Agli inizi di settembre i venditori riescono a fissare un appuntamento a casa sua. E una volta in casa per loro è un gioco da ragazzi far firmare all’anziana un contratto per l’acquisto di un coprimaterasso che le viene consegnato alcune settimane dopo. Nulla di male direte voi… se non fosse che l’anziana proprio non ha capito cosa stava acquistando. La signora infatti ha problemi d’udito e soprattutto non parla e non capisce l’italiano. Evidentemente non ha capito nemmeno il prezzo del prodotto: stratosferico! Venuta a conoscenza dell’accaduto, la figlia si rivolge subito alla ditta venditrice chiedendo la restituzione dei soldi e l’annullamento del contratto. Ma la ditta è inflessibile: “abbiamo agito in buona fede e i soldi vanno pagati fino all’ultimo centesimo”. Ma cos’avrà di tanto speciale quel prodotto? E soprattutto a che prezzo lo si trova normalmente sul mercato?

Patti chiari, con il servizio di Igor Staeheli e Paolo Conti, ha indagato e fatto luce sull’ennesima vicenda contraddistinta da metodi di vendita perlomeno discutibili. Ma quando i diretti interessati hanno saputo che “eravamo sul pezzo” ecco il colpo di scena finale.

Condividi