“Cara” sanità

Crescono i costi della salute, ma le possibilità di risparmiare in modo indolore esistono

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I costi della salute preoccupano gli svizzeri, e con gli aumenti per il 2023 dei premi delle casse malati l’attenzione per queste spese è ulteriormente cresciuta. Eppure vi sono misure indolori per limitare i costi, una di queste è il controllo delle fatture. I fornitori di prestazioni sanitarie emettono ogni anno 130 milioni di fatture nel quadro dell’assicurazione malattia obbligatoria, e non sempre tutto è in regola, tanto che gli assicuratori effettuano correzioni per 3.5 miliardi di franchi all’anno. Conteggi che con la futura riforma del finanziamento della sanità anche i cantoni vorrebbero poter esaminare.

Altro campo dove le casse malati combattono l’aumento dei costi è quello di un maggior utilizzo dei medicamenti generici e biosimilari. Una soluzione che permette dei risparmi per il sistema senza effetti collaterali per il paziente. Un potenziale che in altri paesi europei viene maggiormente sfruttato, e pur tenendo conto delle particolarità del mercato elvetico anche da noi ci sono margini di miglioramento.

Condividi