Un “homo economicus” più vicino alla realtà

Neuroeconomia

Un “homo economicus” più vicino alla realtà

Neuroeconomia

Un “homo economicus” più vicino alla realtà

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Se non è vero che le persone sono quegli esseri sempre razionali immaginati dagli economisti classici,  una nuova disciplina – la neuroeconomia- cerca di capire e ricostruire un modello biologico dei processi decisionali . Il nostro cervello infatti spesso non soppesa vantaggi e perdite perché influenzato da sentimenti come  paura,  rimpianto , fiducia o propensione al rischio. Con cinque cattedre in neuroeconomia, l’Università di Zurigo è uno dei più rinomati centri di ricerca al  mondo.

 

 

Condividi