Francesca Margiotta

Nata con la passione per la cucina. Conosciamo meglio la Fra...

Nome: Francesca Margiotta

Soprannome: La Fra o ancor meglio, LA ZIA FRA.

Quando è nata la tua passione per la cucina? Amo i fornelli sin da quando me lo ricordo e, se è vero che le donne di famiglia danno l’esempio, nonna Attilia mi ha condotta per mano attraverso le prime nozioni elementari di cucina, come la noce moscata nel purè e la cipolla nel carpione.

La cucina e la tavola, fin dalla mia infanzia, significano per me gioie su gioie. Meno per i genitori: “si fa prima a vestirla che a darle da mangiare!”

Cosa ti appassiona della cucina? Della cucina amo tutto, tranne pulire i disastri dopo una sessione intensa…

Il tuo piatto forte: Quando mi ci metto, sforno interessanti esperimenti di cucina etnica (sudest asiatico in primis), brownies a raffica (famosi presso amici e conoscenti), la leggendaria torta di mele della suddetta nonna Attilia e alcuni intramontabili piatti tradizionali (se ci sono i porcini è meglio!)

Il tuo piatto preferito: Strano ma vero, non ho un piatto preferito. Fa eccezione una chicca, che può svelare l’eccellenza: pane, olio e sale.

Una tua passione oltre alla cucina: Cantare, leggere, esplorare luoghi lontani e vicini…e ovviamente stare a tavola con gli amici!

Un tuo sogno nel cassetto: Oltre a quello, comune a molti, di girare il mondo, un mio sogno è quello di avere tempo e spazio per poter realizzare oggetti di arredamento di legno. Il legno è un materiale fantastico!

Descriviti in tre aggettivi: Testarda, sorridente ed…affamata! Sono io, in tre aggettivi.Dimenticavo: dispettosa. Da qui un altro soprannome di “nonnesca” origine: SCIMMIA!

 

Ci vediamo in tivù!

Seguici con