Paolo Loraschi

Il mago del cioccolato. Conosciamo meglio Paolo...

Nome: Paolo Loraschi

Quando è nata la tua passione per la pasticceria? Il tutto parte grazie al percorso  professionale che i miei genitori avevano; lavoravano in due campi ben differenti ma tutti e due legati alla produzione di cioccolato per una grande azienda internazionale. Facile da capire che il cioccolato a casa mia non mancava e ogni tanto accompagnavo mio padre in alcune piccole aziende sempre anche esse produttrici di cioccolato, e da qui il perché  che questo fantastico ingrediente è entrato a fare parte della mia vita.

Il mio cammino professionale è iniziato frequentando la prestigiosa Scuola Alberghiera di Stresa, dove l’elemento cioccolato mi ha affascinato in modo tale che dopo il conseguimento del diploma, sono andato fino a Parigi per specializzarmi in quel meraviglioso mondo.

A cosa ti ispiri quando cucini: colori, profumi, consistenze,  forme. Mi piace giocare con le geometrie, intersecare gusto e semplicità senza mai trascurare l’ingrediente stesso. 

Il tuo piatto forte: vi confesso che ieri ho creato il mio piatto forte, ma quello di domani sarà il migliore.

La tua filosofia in cucina: trasmettere creatività abbinata ad un alto livello di qualità.

Quando non sei tra i nostri fornelli cosa fai? Sono Vice-Direttore della Confiserie al Porto e Responsabile di Produzione  dove assieme a un team di trenta persone creiamo all’interno del laboratorio, tutte le differenti specialità.  Nel campo inerente alla formazione Professionale oltre ai nostri 8 apprendisti, sono uno degli allenatori del SwissTeam che allena dei giovani professionisti che dopo delle selezioni partecipano a diverse competizioni Mondiali.

Descriviti in tre aggettivi: sono una persona sensibile, sincera, creativa.

 

Le storie di Storie: Happy

Seguici con