Soffici panini dolci al vapore: “Baozi” al thé matcha ripieni di fagioli bianchi, zenzero e scorza di arancia & panini rotondi al cacao con marmellata di arance, carote e anice

Luisa Jane Rusconi
Seguici con

Ripieno di fagioli bianchi, zenzero e scorza di arancia:

per circa 30 panini al vapore

 

240 g fagioli cannellini già cotti, sciacquati e ben scolati

50 g zucchero

scorza di arancia biologica

zenzero fresco

 

Per preparare il ripieno di fagioli bianchi: frullare 240 g di fagioli cannellini già cotti fino a ottenere una crema omogenea e senza grumi. Aggiungere 50 g di zucchero, spostare il composto in un pentolino e cuocerlo per circa 7 minuti a fuoco medio. Dopodiché, aggiungere a piacimento della scorza di arancia grattugiata e dello zenzero fresco grattugiato. Trasferite in una ciotola, lasciare raffreddare, coprite la ciotola con della pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

 

Panini al thé matcha:

per 15 panini circa

 

95 g di farina bianca

10 g di zucchero

1 punta di cucchiaino di lievito di birra istantaneo

1 punta di cucchiaino di lievito per dolci

1 pizzico di sale

1 pizzico di bicarbonato di soda

1 cucchiaino di polvere di thé matcha

50 g di acqua

3 g di olio di semi

 

Per preparare l’impasto verde dei baozi: per prima cosa ritagliate dei dischi di carta da forno e riporli nei ripiani della vaporiera per impedire che i panini al vapore si attacchino in fase di cottura.

In una ciotola unire tutti gli ingredienti secchi: 95 g di farina, 10 g di zucchero, il lievito di birra istantaneo, il lievito per dolci, 1 pizzico di sale e 1 pizzico di bicarbonato di soda e mescolare il tutto con una forchetta. Sciogliere la polvere di thé matcha in 50 g di acqua, quindi aggiungerla agli ingredienti secchi e mescolare bene finché il liquido sarà quasi completamente assorbito dalla farina. A questo punto, aggiungere 3 g di olio di semi e impastare a mano fino a ottenere una palla di impasto omogenea e non appiccicosa.

Se necessario, aggiungere un po’ di farina per asciugare l'impasto. Avvolgete l'impasto in un foglio di pellicola trasparente e lasciare lievitare 1 ora.

Dopo la prima lievitazione prendere l'impasto e formare un cilindro dal diametro di 3 cm circa. Tagliare delle porzioni grandi come delle noci (circa 10 grammi) e con un mattarello stendere dei dischi del diametro di circa 7 cm.

Mettete un cucchiaino di ripieno di fagioli al centro dell'impasto e formare dei piccoli paninetti, riporli nella vaporiera foderata con dischi di carta da forno, avendo cura di lasciare spazio tra un panino e l’altro perché in cottura gonfieranno e coprire con della pellicola alimentare lasciandoli riposare 20 minuti. 3 minuti prima che scada il tempo di lievitazione portare abbondante acqua a bollore, quindi mettere la vaporiera sulla pentola togliendo la pellicola trasparente. Lasciare così cuocere i panini per 15 minuti. A cottura ultimata, togliere dal fuoco e lasciare riposare i panini ancora 5 minuti prima di aprire la vaporiera per evitare che si sgonfino per lo sbalzo di temperatura.

 

Panini al cacao:

per circa 15 mini panini

 

95 g di farina bianca

60 g di acqua

10 g di cacao amaro in polvere

10 g di zucchero

3 g di olio di semi

1 punta di cucchiaino di lievito di birra istantaneo

1 punta di cucchiaino di lievito per dolci

1 pizzico di sale

1 pizzico di bicarbonato di soda

 

Per preparare l’impasto dei panini al cacao: setacciare 10 g di cacao con 95 g di farina e procedere con le indicazioni per l'impasto dei panini verdi al thé matcha.

Ricavate delle porzioni di 15 grammi e formare delle palline da schiacciare.

Procedere con lievitazione e cottura come da indicazioni dell'impasto di thé matcha.

 

 

Marmellata arance, carote e anice:

per 1 vasetto di marmellata

 

2 arance

300 g di carote

300 g di zucchero

2 cucchiaini di semi di anice                                                                  

3 g di agar agar sciolti in 30 ml di acqua fredda

 

Per preparare la marmellata di arance, carote e anice: spremere 2 arance e ricavatene il succo.

Pelate la buccia delle arance con un pelapatate facendo attenzione di prelevare solo la parte arancione. Tagliare la scorza a julienne. Pelare 300 g di carote e grattugiarle. Unire il succo, la scorza d'arancia, le carote e i semi di anice in una pentola dal fondo pesante e portate a bollore. Lasciate bollire 5 minuti, dopodiché aggiungete 300 g di zucchero. Abbassare a fuoco medio e lasciar cuocere 20 minuti rimestando di tanto in tanto. Aggiungere 3 g di agar agar sciolto in 30 ml di acqua fredda e sobbollire altri 2-3 minuti.

Togliete dal fuoco e trasferite in un vasetto sterilizzato.