Terrina di patate e funghi con besciamella vegetale

Elisa Spadola
Seguici con

Ingredienti per 4 persone

 

Besciamella vegetale:

0,5 l di latte di soia al naturale

3 cucchiai rasi di farina o di amido di mais

Sale

Pepe

Noce moscata

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva o burro di soia

 

Terrina di patate:

400 g di patate rosse o a pasta gialla

500 g di funghi champignon freschi affettati

30 g di porcini secchi reidratati

½ spicchio di aglio

Peperoncino

Rosmarino in polvere

Brodo vegetale

Sale

Pepe

Olio extravergine di oliva

4 cucchiai di mandorle pelate

Pangrattato

 

Per la presentazione del piatto:

Prezzemolo fresco

 

Per preparare la besciamella vegetale: in un tegame, con l’aiuto di una frusta, sciogliere la farina nel latte di soia freddo, salare, pepare, aggiungere la noce moscata, l’olio extravergine di oliva (o il burro di soia). A questo punto, spostare il tegame sul fuoco e portare a bollore mescolando continuamente. Raggiunto il bollore, abbassare la fiamma al minimo e cuocere ancora un paio di minuti continuando sempre a mescolare.

Per preparare la terrina di patate: lavare le patate e sbollentarle con tutta la buccia in acqua bollente salata per circa 8-10 minuti, quindi sbucciarle e tagliarle finemente con l’aiuto di una mandolina. In una padella antiaderente scaldare un goccio abbondante di olio extravergine di oliva e spadellarvi i funghi champignon e i porcini reidrati con l’aglio precedentemente sbucciato e spremuto, il peperoncino a piacere e un pizzico di sale. Quasi a fine cottura sfumare con un goccio di brodo vegetale.

Prendere una pirofila o terrina e ungerla con un goccio di olio extravergine di oliva. A questo punto, riprendere le fettine di patate e sistemarle a strati nella pirofila aggiungendo una spolverata di rosmarino in polvere, i funghi spadellati, qualche cucchiaio besciamella vegetale e la polvere di mandorle (precedentemente tritate finemente con un mixer insieme ad un pizzico di sale). Procedere così, a strati, fino a esaurimento degli ingredienti, avendo cura di finire con un ultimo strato di patate e besciamella. Aggiungere in superficie ancora un po' di polvere di mandorle, una spolverata di pangrattato, e un filo di olio extravergine di oliva.

Cuocere in forno a 190-200°C per circa 30 minuti.

Lasciare intiepidire prima di servire e finire con una manciata di prezzemolo tritato.