La Messa a 2'000 metri

Dal Passo del San Gottardo Presiede: Mons. Valerio Lazzeri, Vescovo di Lugano Cori della Diocesi di Lugano Commento in italiano: don Italo Molinaro Produzione: Bruno Boccaletti

Natale della Patria sul San Gottardo (©Ti-Press)

La Messa a 2'000 metri

LA 1, lunedì 1° agosto, 10:30

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anno dopo anno, i fedeli della Svizzera Italiana, dei Grigioni, di Uri sfidano le incertezze della meteo a 2'000 metri di altezza per l'appuntamento con la Santa Messa sul Passo del San Gottardo. Una tradizione, ormai, più che una sfida al tempo atmosferico, per ricordare alla Svizzera che il fattore religioso, da San Nicolao della Flüe in poi, ha contribuito non poco a unire popoli, lingue e culture diverse.

Il Massiccio del San Gottardo è situato nel cuore della Svizzera ed è una potente calamita di turisti e di pellegrini, che dal Medioevo in poi percorrevano le vie della fede, da nord a sud e viceversa. Dall'anno 2000, data simbolica, si celebra ogni Primo Agosto una Messa all'aria aperta, al centro di un panorama mozzafiato, tra la Svizzera tedesca e il Ticino. Se il tempo atmosferico non ci tradirà, i fedeli di Ticino, Uri, Grigioni canteranno e pregheranno sul Passo, uniti nella celebrazione. E se proprio ci fosse il diluvio, la chiesa di Airolo ospiterà la Messa e la diretta tv commentata da don Italo Molinaro.

Condividi