(© RSI)

Mousse di yogurt vegano, granita di ciliegie e waffle di farina Bóna

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

CHEF: MARCO CAMPANELLA
SFIDA: menu senza l’utilizzo di apparecchi elettrici da cucina

 

Ingredienti per 4 persone

 

Per la granita:
350 g di ciliegie 
80 g di zucchero
40 g di acqua
30 g di succo di lime

Pulire le ciliegie e denocciolarle.

In una pentola, versare acqua, zucchero e unire le ciliegie. Far scaldare il tutto a fuoco basso in modo che lo zucchero si sciolga senza bruciarsi. Lasciar cuocere per circa 15 minuti, fino a quando le ciliegie si sono sfaldate.

Togliere dal fuoco e frullare fino ad ottenere un succo privo di grumi e denso.
Travasare il composto in una ciotola, lasciare intiepidire e poi riporre nel congelatore per circa 20 minuti.

Trascorso il tempo necessario, rompere i cristalli di ghiaccio con una forchetta  e rimettere nel refrigeratore per altri 40 minuti.

Quando il composto risulta solido, rompere nuovamente i cristalli con la forchetta.

 

Per la mousse di yogurt vegano:
400 g di yogurt di soia
80 g di zucchero a velo
succo e scorza di ½ lime
2 bustine di gelatina vegana
2 dl di panna di soia

In una ciotola unire lo yogurt di soia, lo zucchero a velo, il succo e la scorza di lime grattugiata e mescolare bene con una frusta.

In un pentolino scaldare 0,2 dl di panna di soia, togliere dal fuoco e far scogliere la gelatina vegana. Aggiungere la gelatina al composto, amalgamare e per ultimo incorporare delicatamente il resto della panna precedentemente montata.

Mettere nella ciotola da portata e lasciar riposare in frigorifero.

 

Per la crema pasticcera vegana al cioccolato:
2,5 dl di latte di soia
50 g di zucchero di canna
10 g di cacao amaro
25 g di cioccolato fondente
24 g di maizena

Tritare il cioccolato fondente con un coltello.

In un pentolino, scaldare ¾ di latte di soia insieme a zucchero di canna e cacao amaro in polvere. Quando il latte di soia nel pentolino è caldo, unire il cioccolato fondente tritato e mescolare fino a completo scioglimento.

Stemperare la maizena nel rimanente latte di soia freddo, quindi aggiungerla al composto continuando a mescolare con il frustino per evitare la formazione dei grumi. Lasciar bollire per 2-3 minuti.
Trasferire in un sac à poche e lasciar riposare in frigorifero.

 

Per i waffle di farina Bóna:
70 g di farina 00
90 g di farina Bóna
130 g di latte di soia
50 g di zucchero
3 g di sale
olio di semi di girasole

In una ciotola unire farina 00, farina Bóna e latte di soia. Mescolare con una forchetta.

In una pentola riscaldare l’olio di semi di girasole a 180°C.

Friggere la pasta con l’aiuto dell’apposito stampo.

 

Procedimento:

Togliere la mousse di yogurt  dal frigorifero. Decorare con la crema pasticcera vegana,  ciliegie fresche tagliate a pezzetti. Aggiungere un cucchiaio di granita di ciliegie e il waffle di farina Bóna.

Condividi