La notte del cinema svizzero

Venerdì 24 marzo a partire dalle 21:05 su LA 2, una serata interamente dedicata alla cinematografia elvetica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In occasione della Notte degli oscar rossocrociati, su LA 2 la sera della premiazione vi proponiamo una programmazione interamente elvetica, che spazia da film, a documentari e cortometraggi: tutti rigorosamente made in CH!
Dopo la messa in onda i film saranno disponibili su PlayRSI per 7 giorni.

 

Il programma della serata

21:05 - La vanité (1a TV), di Lionel Baier

David Miller, un anziano architetto con un tumore al cervello, vuole togliersi la vita in un motel che ha progettato tanti anni prima con la moglie, che ora non c'è più. L'uomo ricorre a un'associazione che pratica il suicidio assistito, ma Esperanza, l'accompagnatrice, non sembra molto ferrata sulla procedura da seguire, mentre David riceve un rifiuto dal figlio a cui ha chiesto di fare da testimone al suo ultimo respiro, come richiesto dalla legge. L'architetto convince allora Tréplev, gigolò russo della camera accanto, a sostituire il figlio. Nell'arco di una notte, i tre personaggi scopriranno il piacere della condivisione e forse persino l'amore, lasciando il motel cambiati e arricchiti.

Produzione: Bande à parte Films, RTS Radio Télévision Suisse, SRG SSR
CH/F 2015, 72'
con Patrick Lapp, Carmen Maura, Ivan Georgiev

 

22:20 - Premio del cinema svizzero: Aftershow

In diretta da Ginevra - condotto da Giada Marsadri (RSI) con Iris Jimenez (RTS) e Monika Scherrer (SRF) - l'aftershow con le prime reazioni dei vincitori, l’atmosfera della serata, tutte le emozioni a caldo e una riflessione sullo stato del settore cinematografico svizzero.

 

22:50 - Waalo fendo - Là dove la terra gela, di Mohammed Soudani

Milano, come Parigi e tante altre città europee, fa da sfondo al dramma degli emigrati. Il film è la storia di Demba e del fratello Yaro, immigrati senegalesi in Italia. Una storia di immigrazione come tante: la partenza dal villaggio, l'arrivo in Europa, la vendita degli accendini, la raccolta dei pomodori, la tragica fine di Yaro.

Produzione: Amka Films, RSI Radiotelevisione svizzera
CH 1997, 63'
con Saidou Moussa Ba, Souleymane Ndiaye, Baara N'Gom
Premi: Soletta, Bundesamt für Kultur, Swiss Film Prize, Best Fiction Film 1998

 

00:10 - 'A iucata, documentario di Michele Pennetta

Nel bel mezzo dei quartieri popolari di Catania, in Sicilia, in un vasto territorio sottratto al controllo delle autorità, si nascondono numerose scuderie di fortuna. Una di queste appartiene a Concetto, detto "il farmacista", un uomo rispettato e anche temuto, che si è costruito la propria fama nel microcosmo delle corse clandestine della città. Questa attività illegale è la principale fonte di guadagno per Concetto, la sua famiglia e il suo entourage.
Con uno sguardo che va oltre la dimensione antropologica ed entra nella profondità della condizione umana, il giovane cineasta Michele Pennetta ci offre uno spaccato spietato della realtà siciliana delle corse di cavalli clandestine. Una camera calma e insistente mette in evidenza gli aspetti più inquietanti del rapporto sociale tra legalità e illegalità, tra esseri umani e animali. Sullo sfondo di un panorama idilliaco, solo apparentemente c'è chi vince e chi perde, non vi è scampo alcuno. Un film in cui, nonostante l'apparente tranquillità, è palpabile una grande tensione e un climax crescente che porta all'esito finale.  

Produzione: Close up Films, RSI Radiotelevisione svizzera
CH 2013, 37'
Premio del cinema svizzero 2014   

 

00:45 - Il mondo brucia, cortometraggio di Sebastiano Piattini

Lora vaga nella notte piovosa, accompagnata solamente dall'eco squillante di una suoneria. Persa, si trova di fronte al cancello di una vecchia casa disabitata: varcare il suo confine significa addentrarsi nel buio. Questo spazio, dove presto Lora scoprirà di non essere sola, diventa rifugio da una realtà esterna opprimente e teatro in cui le emozioni riaffiorano lentamente.

Produzione: Inmagine SA, CISA Conservatorio Internazionale di scienze audiovisive, RSI Radiotelevisione svizzera
CH 2014, 18'
con Lucia Donadio, Aaron Govea

 

01:05 - Padrone e sotto, documentario di Michele Cirigliano

In un piccolo e trasandato bar dell'Italia meridionale un manipolo di anziani, perlopiù contadini e cacciatori, s'incontra nel tempo libero per giocare a "Padrone e sotto", un gioco di carte e di bevute. Vince chi riesce a bere e perde chi non è mai invitato per un bicchiere. Mentre la birra scorre e gli animi si surriscaldano, il regista Michele Cirigliano indaga su ciò che da bambino, osservando quegli accesi giocatori, lo intimoriva. Dove sta il limite tra gioco e realtà?

Produzione: Mira Film, RSI Radiotelevisione svizzera
CH 2013, 72'

Condividi