Tableau noir

LA 2, mercoledì 26 settembre, 23:10

La scuola intercomunale di Derrière-Pertuis si trova su un crinale della catena montuosa del Giura al confine con Val-de-Ruz, nel cantone di Neuchâtel. Situata in una frazione dove ci sono soltanto cinque case, ad un'altitudine di 1153 metri, è al centro di una regione che i suoi abitanti chiamano «La Montagne», in una posizione unica tra i pascoli remoti. In questo paesaggio, nell'estremo lembo del cantone sul confine delle bernesi Franches-Montagnes, “Tableau noir” – in italiano lavagna – racconta la vita della piccola sede scolastica che sta per chiudere i battenti – come è toccato a molte altre prima di questa.

È il ritratto vivo e intenso di una realtà che presto sarà soltanto un bel ricordo; uno sguardo ravvicinato sulle esperienze di un anno trascorso nell'intimità di una scuola di montagna. Una classe ideale dove gli studenti di età compresa tra i 6 e i 12 anni si divertono mentre imparano dai loro successi e dai loro fallimenti, suscitando risate e lacrime.

Il documentarista romando Yves Yersin ha accompagnato con la telecamera l'ultimo anno di scuola della piccola scuola ed è riuscito a sviluppare uno stretto rapporto con i bambini. "Tableau Noir" è vicino ai bambini quando ridono, piangono, litigano o giocano senza problemi. Sembrano aver dimenticato la presenza della videocamera; Yersin è parte del gruppo. Ne risulta un racconto intimo sulla vita di una famiglia speciale che giorno dopo giorno cresce insieme, una storia capace di lasciare un segno. Documentario pluripremiato al Festival di Locarno 2013.

Documentario di Yves Yersin

Produzione: Atelier Merlin Sàrl e RTS Télévision Suisse Romande / CH 2013

 

La notte del Cortometraggio

Seguici con