La2 Doc

I baroni Empain: una dinastia dimenticata

di Alice Gorissen e Tanguy Cortier

Ancora oggi il nome Empain evoca soprattutto il sequestro del barone Eduard-Jean Empain avvenuto nel 1978 a Parigi. Allora era uno degli uomini d'affari più potenti d’Europa, a capo del tentacolare gruppo industriale Schneider.

Il documentario narra le vicende di sei baroni Empain, una importante dinastia di industriali belgi.

La storia ha inizio con Edouard Empain. Questo primo barone è un personaggio straordinario. Vallone, figlio di un insegnante di Beloeil, è un imprenditore innovativo, empirico e visionario. Ha costruito una grande fortuna in tutto il mondo, ha inventato una città in Egitto, Heliopolis, ha realizzato la metropolitana di Parigi. È stato un conquistatore con Leopoldo II e un Generale con Alberto I.

Il racconto prosegue fino a giungere alla drammatica vicenda del barone Edouard-Jean Empain. Già amministratore delegato del gruppo Schneider, leader dell'industria nucleare francese, 120'000 dipendenti e 22 miliardi di fatturato. Nel 1978 Edouard-Jean Empain venne rapito e mutilato a Parigi. Tra il primo e l’ultimo barone, si raccontano le vicende di altri quattro. Uno geniale, uno alla ricerca della santità, uno umiliato e offeso e uno non amato e sfidato dalla famiglia. Ma interverranno anche alcune sorprendenti baronesse.

Questo documentario, attraverso le peripezie della stirpe degli Empain, ci racconta un secolo di capitalismo, tra grande storia e tragedie intime.

Seguici con