Sulle tracce dei miei fratelli scomparsi

Sulle tracce dei miei fratelli scomparsi

A cura di Valerio Selle www.rsi.ch/la2doc

Danny Ben-Moshe, il regista del documentario, racconta l'incredibile saga della sua famiglia ebrea.

Al centro della vicenda c'è la bizzarra e adorabile madre Lilian.

A quindici anni Lilian era una bella, ingenua e fragile adolescente cresciuta in una famiglia povera nei sobborghi di Londra.

Un uomo molto più maturo si invaghisce di lei e poco tempo dopo la sposa. Il matrimonio fallisce e a soli diciotto anni Lilian è già una donna divorziata con due bambini piccoli a carico. Lilian va ad abitare dalla madre con i bambini, Michelle, due anni, e Andrew tre anni.

Un giorno l'ex marito, con la scusa di portarli a giocare al parco, rapisce i piccoli che non faranno mai più ritorno.

Danny ha sempre saputo dell'esistenza dei suoi fratelli scomparsi, ma pensava che non li avrebbe mai incontrati.

Tuttavia, quando diventa padre, inizia a comprendere la gravità del dramma vissuto da sua madre e decide allora di far luce su quanto accaduto sessant'anni prima. Eventi che hanno avuto un profondo impatto anche sulla sua infanzia. Il documentario è un lungo toccante viaggio alla ricerca della verità rimasta nascosta per decenni in una fitta rete di segreti e bugie.

 

Seguici con